Mediazione e conciliazione

Clausole conciliative

Alcuni esempi di clausole conciliative adottate dai Servizi di conciliazione delle Camere arbitrali o delle Camere di commercio, da Intercent-ER e dalla Provincia di Bologna.

Clausola di conciliazione

"Le parti sottoporranno le controversie derivanti dal presente contratto al tentativo di conciliazione previsto dal Servizio di conciliazione della Camera [...]."

 

Clausola di conciliazione (standard Unioncamere)

"Tutte le controversie nascenti dal presente contratto verranno deferite alla Camera [...] e risolte secondo il Regolamento di conciliazione da questa adottato."

 

Clausola di conciliazione  (Foro competente)

"Le parti sottoporranno al tentativo di conciliazione previsto dal Servizio di conciliazione della Camera [...] qualsiasi controversia derivante dal presente contratto o in relazione allo stesso.

In caso di mancato raggiungimento di un accordo, le parti saranno libere di adire l'Autorità Giudiziaria Ordinaria."

 

Clausola conciliativa e arbitrale societaria (per statuti e atti costitutivi)

"Tutte le controversie aventi a oggetto rapporti sociali promosse da o contro i soci, da o contro la società, da o contro gli amministratori, da o contro i sindaci, da o contro i liquidatori, saranno sottoposte a un tentativo di conciliazione secondo quanto stabilito dal Regolamento del Servizio di conciliazione adottato dalla Camera [...], che le parti dichiarano di conoscere e accettare.

Nel caso in cui il tentativo fallisca, la controversia sarà risolta con un arbitrato disciplinato dal Regolamento Arbitrale della Camera Arbitrale di [...]."

 

Clausola conciliativa Intercent-ER

Dal 2008, a seguito della stipula di un protocollo d'intesa con la Regione Emilia-Romagna e Unioncamere, IntercentER, l'Agenzia regionale per lo sviluppo dei mercati telematici, inserisce in tutte le sue convenzioni la c.d. clausola conciliativa, la quale prevede che il fornitore e l'Agenzia o l'Amministrazione conivolta si impegnino, prima di dare impulso a qualsiasi procedimento giudiziale, ad esperire un tentativo di conciliazione presso la Camera di Commercio.

Esempio di clausola conciliativa inserita in Convenzione:

"Articolo 29 - Conciliazione presso la CCIAA
1.
Per tutte le controversie concernenti la presente Convenzione, che dovessero insorgere tra il Fornitore e l’Agenzia, le parti si impegnano a ricorrere alla conciliazione, prima di dare impulso a qualsiasi procedimento giudiziale, presso la CCIAA di Bologna ed in conformità al Regolamento di Conciliazione, che si richiama integralmente.
2.
Per tutte le controversie relative ai rapporti tra il Fornitore e le Amministrazioni, le parti si impegnano a ricorrere alla conciliazione, prima di dare impulso a qualsiasi procedimento giudiziale, presso la CCIAA territorialmente competente."

 

Clausola conciliativa Provincia di Bologna

La Provincia di Bologna si propone di inserire nei suoi capitolati relativi ad appalti di servizi una clausola conciliativa che la impegna ad esperire un tentativo di conciliazione prima di procedere giudizialmente:

Ecco la clausola:

"Per tutte le controversie relative ai rapporti tra l’appaltatore e la Provincia, le parti si impegnano, prima di procedere giudizialmente, a ricorrere alla conciliazione presso la Camera di Commercio di Bologna."

 

Camera Arbitrale di Bologna

Di seguito riportiamo il link della pagina web della Camera Arbitrale di Bologna dedicata alle Clausole di Mediazione in materia societaria dove potete trovare altri esempi:

 

 

Azioni sul documento
Pubblicato il 14/05/2013 — ultima modifica 21/03/2017
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it