Sezioni

Educazione alla sostenibilità

Mobilità sostenibile

Educare persone di ogni età a usare sistemi di mobilità a basso impatto ambientale. Informare sui vantaggi per la collettività, il territorio e le città. Così la Regione promuove modalità di spostamento sostenibili, a partire dai percorsi casa-scuola e casa-lavoro.

Cosa fa la Regione

Ogni giorno migliaia di persone hanno esigenza di spostarsi. Per questo la Regione è impegnata con attività educative mirate e campagne di comunicazione per diffondere fra la cittadinanza la cultura della mobilità sostenibile, indicando soluzioni alternative all’uso dell’automobile.

In particolare la Regione Emilia-Romagna promuove modalità di spostamento a basso impatto ambientale come il trasporto pubblico, la bicicletta o, se le distanze lo permettono, anche l’andare a piedi negli spostamenti casa-lavoro e casa-scuola.

Educare fin dall’infanzia alla mobilità sostenibile permette di affrontare temi, come, la qualità dell’aria e la salute, la socializzazione dei ragazzi e lo sviluppo di una maggiore autonomia, la conoscenza del territorio e la sicurezza stradale, la progettazione partecipata di pedibus e di percorsi sicuri.

La Regione programma attività per:

  • Promuovere la diffusione di pedibus e bicibus sul territorio, con nuovi progetti di mobilità scolastica collegati ai temi della intermodalità e della sicurezza alle fermate dei bus.
  • Diffondere informazioni sulle iniziative del tavolo permanente sulla mobilità ciclopedonale e in particolare sulle attività di comunicazione/educazione.
  • Monitorare i progetti realizzati nel contesto del Tavolo permanente sulla mobilità ciclopedonale ed estendere l’esperienza a Comuni e associazioni del territorio.
  • Formare lo sviluppo di competenze per la progettazione partecipata in collaborazione con il Ceas Centro Antartide.

La Regione pubblica materiali informativi per incentivare l’uso di mezzi elettrici e il treno+bici.

Promuove inoltre l’andare a piedi come attività fisica, uno dei cardini per uno stile di vita sano: il Piano regionale di prevenzione sanitaria prevede infatti che le aziende Usl possano attivare interventi diversificati rivolti alle comunità locali.

A chi rivolgersi

 

Area Educazione alla sostenibilità - Agenzia Regionale Prevenzione Ambiente Energia (Arpae)

Servizio Mobilità urbana e trasporto locale

Osservatorio per l’educazione stradale e la sicurezza

Direzione generale Sanità e politiche sociali

Azioni sul documento

pubblicato il 2015/08/03 10:25:00 GMT+1 ultima modifica 2018-01-26T12:10:51+01:00
Hanno contribuito: Daniela Malavolti, Giuliana Venturi, Paola Bassi, Gisella Gardi, Maurizio Dall'Ara

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?