Educazione alla sostenibilità

Ritorna la Settimana europea della mobilità

Diciottesima edizione della manifestazione europea a sostegno di iniziative di sostenibilità e miglioramento della qualità della vita delle nostre città

Pochi giorni ci separano dalla Settimana Europea della Mobilità, giunta quest’anno alla 18^ edizione. Lo scrive lo stesso Ministero dell’ambiente con una notizia diffusa sul proprio sito istituzionale, in quanto l’Italia aderisce, coordina e supporta le iniziative e gli eventi organizzati da Comuni e associazioni.

Il tradizionale appuntamento annuale permette alle amministrazioni comunali di sensibilizzare tutti i cittadini che si vogliono impegnare sulla strada della sostenibilità, allo scopo di migliorare la qualità della vita delle nostre città.

Dal 16 al 22 settembre migliaia di città e milioni di cittadini europei festeggiano la mobilità sostenibile e lanciano un messaggio di cambiamento e di rinnovamento dei nostri stili di vita. Il tema di questa edizione - scrive Minambiente - è la “mobilità attiva”, intesa prevalentemente come mobilità pedonale e ciclistica, per il quale è stato scelto lo slogan "Camminiamo insieme".

Ad oggi hanno aderito alla Settimana Europea della Mobilità 48 paesi aderenti alla Comunità europea per un totale di 2634 città. In Italia sono 74 le città che hanno segnalato iniziative sul tema, ma siamo certi che nei prossimi giorni si accoderanno altre realtà.

A proposito alcuni Ceas della nostra regione hanno già organizzato alcune iniziative: il Centro idea del Comune di Ferrara, il Comune di Bologna, il Centro Antartide e il Comune di Cesena.

Sempre in tema di mobilità, la Rete regionale educazione alla sostenibilità (RES) e l’Arpae Emilia-Romagna sono attivi da tempo in modo continuativo con progetti e azioni di sistema tra cui: Festa dell'ariaRaccogliamo miglia verdiLiberiamo l'ariaSiamo nati per camminare e Pedibus.

Non da ultimo, il progetto 'Ceas in movimento' ha creato e messo a disposizione esperienze e strumenti di gestione efficaci in una logica di integrazione con i Piani della qualità dell'aria e i mobility manager di scuole e organizzazioni: specifici tool kit; una App e la piattaforma 'Mobilytiamoci' per il monitoraggio e la raccolta dei dati relativi agli spostamenti casa-scuola, casa-lavoro e casa-tempo libero.

Il video dell’UE in lingua inglese 
Le città italiane aderenti 

(notizia aggiornata il 16/09/2019 alle ore 08.25)

Azioni sul documento

pubblicato il 2019/09/13 13:00:00 GMT+1 ultima modifica 2019-09-17T08:53:00+01:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina