Educazione alla sostenibilità

Le Gru della pace sbarca a Marzabotto

Il progetto emiliano romagnolo fa tappa nella città colpita dall’eccidio durante la Seconda Guerra Mondiale

Le “Gru della Pace” tornano a fare parlare di sé con una giornata particolarmente significativa in quel di Marzabotto, città dell’Area Metropolitana bolognese insignita della Medaglia d'oro al valor militare in ricordo delle 770 vittime uccise sul posto dalle truppe nazifasciste.

Il progetto “Gru della Pace” – ribadiamo – punta sul coinvolgimento dei bambini delle scuole primarie dell’Emilia-Romagna e prende spunto dalla storia di una bambina Sadako Sasaki, protagonista suo malgrado del racconto della maestra Ayako Aikawa, nei momenti successivi lo scoppio della bomba atomica sulla città.

20180405_092622.jpgPromosso dalla Regione Emilia-Romagna attraverso la rete di 36 Centri di educazione alla sostenibilità ambientale (Ceas), il progetto chiude il lungo percorso laboratoriale (cominciato all’inizio di marzo) con una visita a Marzabotto del sindaco di Nagasaki, Tomihisa Taue, accompagnato dal Presidente della Regione Emilia-Romagna Stefano Bonaccini, dall’Assessore alla difesa del suolo e della costa, protezione civile e politiche ambientali e della montagna, Paola Gazzolo, dal Sindaco di Marzabotto Romano Franchi e dal coordinatore e ideatore dei laboratori Massimo Bersani dell’Associazione Gru della pace.

pluriclasse scuola primaria Regnano.jpgLa giornata di Marzabotto sarà particolarmente ricca e carica di significato in quanto si comincia con l’ultimo laboratorio insieme ai bambini di Quinta classe dell’Istituto Comprensivo di Marzabotto, condotto dallo stesso Bersani con il supporto di Anna Salerno del Ceas Parchi Emilia Orientale.

Dopo il laboratorio, le scolaresche raggiungeranno la delegazione giapponese e i nostri rappresentati istituzionali alla Casa della Memoria, dove ci svolgerà la cerimonia di benvenuto al Sindaco Tomihisa Taue. Il momento, particolarmente atteso, vedrà la consegna da parte degli studenti di Marzabotto e di Viano di Reggio Emilia (Scuola di Regnano), degli origami contenenti numerosi messaggi di pace.

La giornata si chiude con la visita dei convenuti a Monte Sole dove ci sarà l’incontro con Presidente del Comitato Regionale per le Onoranze ai Caduti di Marzabotto, con l'A.N.P.I. locale e con l'Associazione familiari delle vittime di Marzabotto. 

Il progetto “Gru della Pace” - ricordiamo in ultimo – si chiuderà in maggio e finora i Ceas coinvolti hanno organizzato numerosi laboratori coinvolgendo complessivamente oltre 1000 studenti.

I laboratori hanno ospitato diversi testimonial individuati tra personaggi noti e impegnati nei rispettivi territori di riferimento, il confronto di conoscenza con i bambini e la realizzazione manuale degli stessi origami della pace.

Per saperne di più

Community su Facebook
https://www.facebook.com/GruDellaPace/

Nelle foto alcune bambine della scuola di Albinea e la pluriclasse 4^/5^ più alcuni bambini di 3^ della scuola primaria di Regnano, (Viano di Reggio Emilia), impegnate nei laboratori insieme al fotografo e ideatore Massimo Bersani.

Azioni sul documento

pubblicato il 2018/04/23 11:23:00 GMT+1 ultima modifica 2018-04-23T13:20:04+01:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina