Sezioni

Educazione alla sostenibilità

Seminari regionali sistema Infea 2003-2009

Negli anni i seminari sono stati una preziosa occasione di confronto e apprendimento per gli attori dell'educazione ambientale.

I seminari del sistema Infeas sono stati negli anni una sede di confronto e apprendimento reciproco per tutti gli attori dell'educazione ambientale. Una opportunità utile a riflettere e approfondire temi e problemi, ma anche a mettere a fuoco insieme le priorità e azioni future.

In sintesi, una rete permanente di servizi che si sforza di migliorare costantemente le proprie performance, che si interroga su come rispondere, in modo sempre più  efficace, ai nuovi bisogni informativi ed educativi e di partecipazione attiva allo sviluppo sostenibile dei territori.

Obiettivo formativo è sempre stato quello di rafforzare la funzione educativa, la capacità di discernere e organizzare le conoscenze, il senso di enpowerment dei singoli e delle comunità. A partire dai contesti, da analisi di tendenze e scenari, fattori in gioco, dinamiche economiche, sociali e culturali, per poi saper cogliere le opportunità e mettere a fuoco strategie, obiettivi e strumenti capaci di migliorare durante il cammino. Strategie che mettono in gioco le risorse umane e organizzative per la sostenibilità in modo più efficace.

I seminari regionali Infea in sintesi

  • 5° seminario (Guiglia 2009): Educazione alla sostenibilità: nuovi traguardi. L'attuazione del programma regionale Infea 2008-2010. Promosso dalla Regione Emilia-Romagna in collaborazione con il Parco dei Sassi di Roccamalatina. La comunità professionale degli educatori, sul territorio e nella scuola, ha elaborato in modo partecipato proposte concrete per rispondere alle sfide delineate nel Programma regionale Infea (pdf, 273.5 KB)(2008-2010). I gruppi di lavoro hanno messo fianco a fianco i protagonisti di azioni ed esperienze di formazione e informazione alla sostenibilità: dal mondo dell'università e della scuola, al circuito dei Centri di educazione ambientale (Cea), ma anche gli Enti locali, la Regione, multiutility e diversi soggetti che hanno sperimentato strumenti di integrazione fra le diverse educazioni.
  • 4° seminario (Comacchio 2006): Curricolo ecologico, innovazione e ricerca in educazione ambientale. La prima sessione dei lavori ha affrontato il tema del curricolo ambientale della scuola: come definirlo, progettarlo e realizzarlo. Oltre a Milena Bertacci di IRRE, interventi di insegnanti che hanno presentato le proprie esperienze. La seconda sessione, invece, centrata sull'esperienza dei "Laboratori Infea di innovazione" (i temi, i metodi, le utenze) e sugli scenari futuri del lavoro in rete tra i Cea. La terza sessione, infine, un dibattito sul ruolo dei Cea (evoluzione del ruolo, competenze, relazioni) nell'ambito di una ricerca regionale su "dieci anni di educazione ambientale".
  • 3° seminario (Bobbio 2005): Esperienze europee e lavoro per progetti in educazione ambientale. Presentazione di una ricerca realizzata da Michela Mayer sull'educazione ambientale in Europa; due importanti ospiti, Susana Calvo e Oscar Cid Favà del Ministero de Medio Ambiente Espana, hanno illustrato le esperienze nella gestione e sviluppo dell'educazione ambientale in Spagna. Nella seconda sessione, un approfondimento sui modelli di gestione delle agenzie educative sul territorio e il miglioramento delle loro capacità progettuali, con interventi di Giovanni Borgarello (Pracatinat),  Francesco Apruzzese (Arpa) e Giuliana Venturi (servizio regionale Educazione ambientale, Agenda 21). L'ultima sessione, infine, dedicata alla discussione sul nuovo Programma Infea 2005/07. (pdf, 142.0 KB)
  • 2° seminario (Santa Sofia 2003): Indicatori di qualità per il sistema a rete Infea dell'Emilia-Romagna. Il lavoro di discussione e confronto si è sviluppato su due giornate, in continuità e in relazione con il precedente seminario di Rubiera (luglio 2003) dedicato alle modalità organizzative e relazionali tra gli attori della Rete. Una occasione per approfondire, discutere e definire presupposti, metodologie, strumenti per la valutazione delle strutture e dei progetti di educazione ambientale in base a un sistema di indicatori di qualità. 
  • 1° seminario (Rubiera 2003): Nuovi passi verso il sistema a rete Infea dell'Emilia-Romagna. La discussione ha ruotato attorno agli strumenti e alle modalità organizzative del sistema Infea Emilia-Romagna, con la finalità di strutturare maggiormente, attraverso una condivisione di intenti e prospettive, il modello a rete del sistema regionale per l'educazione ambientale. Dalla definizione di competenze, ruoli, funzioni e vocazioni di tutti gli attori e dei Cea, fino agli strumenti e modalità di comunicazione della rete, monitoraggio e documentazione delle attività dei Centri in un'ottica di autovalutazione e di crescita qualitativa.


Per ricevere i materiali dei seminari del sistema Infea, contattare:
Stefania Bertolini  - Area Educazione alla sostenibilità di Arpae
sbertolini@arpae.it

Azioni sul documento

pubblicato il 2015/09/08 12:15:00 GMT+2 ultima modifica 2018-02-01T10:35:06+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?