Por Fesr

Tecnopoli, laboratori di ricerca e centri per l’innovazione

La Rete alta tecnologia conta complessivamente 82 laboratori, ovvero strutture impegnate in attività di ricerca industriale e nella diffusione, trasferimento e valorizzazione dei risultati conseguiti. 44 degli 82 laboratori sono promossi da università ed enti di ricerca regionali: si tratta di centri interdipartimentali, strutture interne o soggetti costituiti in forma consortile, che hanno come soci imprese e istituzioni locali. Gli altri 38 sono soggetti di natura privata, alcuni dei quali nati da spin off accademici, che hanno come finalità prevalente l’attività di ricerca e sviluppo rivolta alle imprese.

37 laboratori della Rete hanno trovato spazio nei 10 tecnopoli, insieme a 14 centri per l’innovazione, ovvero strutture create per promuovere la conoscenza e il trasferimento tecnologico al sistema produttivo, con il coinvolgimento di oltre 1.700 ricercatori, di cui più di 600 giovani neo-assunti.

Il valore complessivo degli investimenti pubblico-privati sulla Rete è stato pari a 208,9 milioni di euro – tra infrastrutture, attrezzature scientifiche e contratti dei nuovi ricercatori – di cui 143,68 milioni di euro di contributo pubblico.

La rete dei tecnopoli e i programmi di ricerca 

Al completamento dei programmi di ricerca sono stati destinati 85 milioni di euro di contributo, per un investimento complessivo di 151 milioni di euro.

Alla realizzazione delle infrastrutture sono stati invece destinati investimenti per 42,4 milioni di euro, di cui 27,5 milioni di euro di contributo.

 

Multimedia

    Azioni sul documento
    Pubblicato il 12/03/2015 — ultima modifica 23/08/2017
    Strumenti personali

    Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

    Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it