Por Fesr

Innovazione e Ict

Sviluppo innovativo delle imprese - Asse II

Allo sviluppo innovativo delle imprese sono stati assegnati nell’ambito della programmazione 2007-2013 oltre 103 milioni di euro, divenuti poi oltre 110,3 milioni di euro di risorse certificate. Con questi fondi, la Regione è stata accanto alle imprese che hanno scelto di intraprendere percorsi di crescita innovativa, prestando un’attenzione particolare agli investimenti produttivi delle imprese nelle aree colpite dal sisma. Attività che si inseriscono nell’ambito di una strategia di più ampio respiro, che guarda allo sviluppo innovativo delle imprese come elemento chiave per incrementare la competitività del sistema industriale e territoriale. 

Per il sostegno all’introduzione di nuove tecnologie digitali sono stati realizzati due bandi: il primo nel 2008, con un contributo di 20,8 milioni di euro a 410 progetti, e il secondo nel 2014, con un contributo di 10,2 milioni, a cui si aggiungono 2,7 milioni della nuova programmazione europea 2014-2020. L’ultimo bando ha sostenuto progetti di 813 imprese (627 finanziate con fondi della programmazione 2007-2013, 186 con fondi della programmazione 2014-2020). Investimenti importanti che, ancora una volta, testimoniano l’impegno delle imprese e delle istituzioni nel salvaguardare la ricchezza e il know how del tessuto imprenditoriale regionale. 

La Regione ha utilizzato le risorse europee per dar vita a nuove imprese, con un contributo di 7,4 milioni per sostenere la creazione, il potenziamento e la crescita di 91 attività imprenditoriali attraverso interventi di innovazione tecnologica, organizzativa e finanziaria. Particolare attenzione è stata dedicata ai progetti con caratteristiche innovative e capaci di creare nuova occupazione per giovani e donne.

Il bando per l’innovazione tecnologica delle pmi e delle reti di pmi ha sostenuto le imprese attraverso il supporto a processi di cambiamento tecnologico e organizzativo, consentendo un salto qualitativo sia come singole, sia attraverso aggregazioni in rete. Sono stati finanziati 328 progetti, con un contributo di 22,1 milioni di euro.

Da ricordare infine il Fondo Starter, un fondo rotativo di finanza agevolata a compartecipazione privata che ha concesso finanziamenti a tasso agevolato con provvista mista, per una dotazione complessiva di circa 25,8 milioni di euro. Nell’ambito della programmazione 2007-2013 il Fondo ha offerto a 249 piccole e medie imprese una forma alternativa di credito a supporto di idee e progetti.

Il nuovo Fondo Starter, finanziato con la programmazione 2014-2020, è attivo dal 10 luglio 2017. 

Per approfondire

Azioni sul documento

< archiviato sotto: , >
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it