Por Fesr

Chiuso con 194 domande il bando professionisti

Bologna, Modena e Reggio Emilia le province più presenti. Il 12 settembre 2017 l'apertura della seconda finestra per gli investimenti relativi al 2018

Ammontano a 1 milione di euro i contributi Por Fesr 2014-2020 della Regione Emilia-Romagna stanziati nel bando per sostenere l’innovazione, l’aggiornamento e gli investimenti in nuove tecnologie dei liberi professionisti.

Al 31 maggio 2017 sono arrivate 194 richieste di contributo, per il 60% da soggetti individuali iscritti agli ordini professionali e per il restante 40% da associazioni o società. Un terzo dei progetti è stato presentato da donne e giovani professionisti. Quasi 4 proposte progettuali su 10 provengono dalla Città Metropolitana di Bologna, seguita da Modena (13,4%) e da Reggio Emilia (10%). Nel complesso il bando genererà investimenti per quasi 7 milioni di euro nel 2017, con conseguente creazione di nuova occupazione.

 

“Il percorso di innovazione va stimolato su tutto il tessuto economico della nostra regione e le libere professioni ne sono parte integrante e fondamentale– commenta Palma Costi, assessore regionale alle Attività produttive–. Con la realizzazione dei progetti finanziati dal bando si prevede una maggiore competitività dell’economia regionale e un incremento dell’occupazione. Per questo stiamo valutando, visto l’alto numero di domande, un aumento di risorse già per l’annualità 2017 in modo da dare riscontro al maggior numero possibile di richieste già pervenute. Un dato che conferma l’efficacia degli interventi finanziati tramite il Por Fesr 2014-2020 che puntano al raggiungimento degli obiettivi della strategia Europa 2020”.Un dato che conferma l’efficacia degli interventi finanziati tramite il Por Fesr 2014-2020 che puntano al raggiungimento degli obiettivi della strategia Europa 2020.

I progetti che riceveranno il contributo regionale nel 2017 riguardano al 70% l’acquisto di attrezzature e infrastrutture informatiche mirate a digitalizzare l’attività del proprio studio, nell’ottica di affiancare i clienti con la propria attività consulenziale.

Il bando Por Fesr 2014-2020 rivolto ai liberi professionisti prevede lo stanziamento di 3 milioni di euro in 2 anni e finanzia fino al 40% della spesa ammissibile (45% se legato a nuova occupazione o presentato da donne e giovani). Il bando sarà riaperto dal prossimo 12 settembre fino al 10 ottobre 2017 per gli investimenti che si intendono realizzare nel 2018, per un valore minimo di 15.000 euro.

L’importo del contributo per ciascun progetto ammesso a finanziamento non potrà superare i 25mila euro. Le domande devono essere presentate esclusivamente per via telematica sul sito Sfinge 2020 della Regione Emilia-Romagna.

Azioni sul documento
Pubblicato il 15/06/2017 — ultima modifica 15/06/2017
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it