Delegazione presso l'UE: Europass

Multi‐country outbreak of Salmonella Poona infections linked to consumption of infant formula

Data di pubblicazione: 14/03/2019

Ambito sintetico: Sicurezza microbiologica degli alimenti - parere tecnico

Sintesi a cura dell'Università di Parma:

Epidemia di infezioni da Salmonella Poona in diverse nazioni collegata al consume di alimenti per l’infanzia

Un focolaio di 32 casi di infezione di Salmonella enterica sierotipo Poona in neonati e bambini piccoli è stato recentemente identificato in Francia (30 casi), in Belgio (un caso) e in Lussemburgo (1 caso). Tutti i 32 pazienti hanno contratto l’infezione da parte dello stesso ceppo batterico, come messo in luce dalle analisi di tipizzazione genetiche impiegate per l’identificazione microbica. Tutti i pazienti hanno riscontrato i sintomi tra l’agosto 2018 e il febbraio 2019. Per 30 di questi casi erano disponibili delle informazioni ottenute intervistando le famiglie degli interessati, che avevano tutti consumato uno di tre prodotti per l’infanzia a base di riso, della stessa marca, prima dell’insorgenza dei sintomi.

I prodotti per l’infanzia sono stati confezionati tra agosto ed ottobre 2018 dall’industria spagnola B e messi in commercio dall’azienda francese A. I prodotti sono stati distribuiti a grossisti, dettaglianti e farmacie francesi che li hanno venduti a diversi paesi dell'UE, EFTA e altri paesi attraverso grossisti, negozi on-line o la piattaforma di e-commerce dell’azienda A. Inoltre, l'azienda francese A ha distribuito i prodotti in quattro paesi al di fuori dell'Europa.

Tuttavia, tutti i campioni dei lotti implicati sono risultati negativi per S. Poona. Inoltre, S. Poona non è stata rilevata nell'ambiente di produzione della società di trasformazione spagnola B o in qualsiasi altro prodotto disidratato nella stessa torre di essiccazione dal 2017. Il 24 gennaio 2019 è stato avviato, da parte della società francese A, il richiamo e il ritiro di prodotti per lattanti e alimenti per bambini in Francia, poi seguito da un richiamo in Lussemburgo. Inoltre, in Francia sono stati rilasciati avvisi pubblici in Francia, Belgio e Spagna e la piattaforma di e-commerce dell’azienda A ha informato tutti i clienti.

I richiami e gli avvisi pubblici sono stati implementati anche in risposta a un allarme INFOSAN in diversi paesi non europei in cui i prodotti erano stati distribuiti. Tali misure dovrebbero ridurre il rischio di nuove infezioni. Tuttavia, possono essere segnalati ulteriori casi, in particolare tra coloro che hanno consumato alcuni dei prodotti in questione, venduti prima del richiamo.

Al fine di prevenire infezioni dovute all'utilizzo di alimenti per lattanti, gli Stati membri dovrebbero prendere in considerazione la possibilità di fornire informazioni al pubblico sulle norme igieniche di base per la preparazione di alimenti per lattanti, comprese informazioni sulla preparazione, manipolazione e conservazione in sicurezza dei prodotti in polvere per lattanti.

Link: https://efsa.onlinelibrary.wiley.com/doi/epdf/10.2903/sp.efsa.2019.EN-1594

Azioni sul documento

pubblicato il 2019/03/14 16:25:00 GMT+1 ultima modifica 2019-06-07T16:35:54+01:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina