Sistemi di riferimento geodetici

Le regole tecniche per l’interscambio dei dati

Cosa fa la Regione

La Regione Emilia-Romagna ha indicato le modalità di condivisione dei dati topografici e cartografici tra Enti, tramite un atto di indirizzo e di coordinamento tecnico con la legge regionale 20/2000 (articolo 27).

Tra le regole tecniche indicate per l’interscambio dei dati, particolare importanza rivestono proprio le regole di congruenza della georeferenziazione dei dati territoriali e il sistema di riferimento geodetico. L’adozione di un unico sistema di riferimento rappresenta infatti uno dei presupposti per la fruibilità e lo scambio dati territoriali tra le pubbliche amministrazioni centrali, regionali e locali.

Attualmente la Regione si sta preparando ad adottare il sistema di riferimento ETRF2000 (ETRS89) quale sistema principale per le basi dati geotopografiche e per l’interscambio di dati a essa correlati. L'ETRF2000 è proposto dal Comitato per le regole tecniche dei dati territoriali della Pubblica amministrazione quale sistema di riferimento geodetico nazionale.

Dal punto di vista pratico, in relazione ai sistemi informatici che trattano i dati territoriali, il sistema adottato è denominato: ETRS89 / UTM Zone 32N (codice EPSG:25832)

Le azioni sulle quali la Regione è impegnata sono di tre tipologie:

  1. Infrastrutture per l’inquadramento ed il rilevamento nel sistemi ERTF89/ETRF2000 (ETRS89)
    • la Regione Emilia-Romagna ha realizzato la rete di inquadramento plano-altimetrico di raffittimento a 7 km della rete geodetica dell’Istituto Geografico Militare. Tale rete, che  si appoggia alla rete IGM 95, costituisce il principale appoggio del Sistemi di riferimento ERTF89 per i dati topografici e cartografici nella regione Emilia-Romagna.
    • La Regione Emilia–Romagna ha in atto un accordo di collaborazione con la Fondazione geometri e geometri laureati dell’Emilia-Romagna che prevede, fra le altre cose, l’inquadramento della Rete di stazioni permanenti GPS/GNSS dell’Emilia-Romagna nella Rete dinamica nazionale
  2. Strumenti e metodologie per la conversione dei dati
    • Realizzazione di griglie di isotransizione tra sistemi geodetici basate sulle doppie coordinate della Rete di raffittimento a 7 km.
    • Realizzazione e distribuzione del software di conversione di coordinate ConvER3_GPS7, basato sulle griglie GPS7
  3. Conversione dei dati ufficiali presenti nel repository regionale nel sistema di riferimento ETRS89 (ETRF2000) tramite utilizzo di grigliati IGM Gr1 e Gk2. Si tratta delle attività per le quali i dati sono o saranno disponibili presso l’archivio cartografico e tramite infrastruttura gis nel nuovo sistema di riferimento.

A chi rivolgersi

Archivio cartografico
viale Aldo Moro 28-30 
40127 Bologna
tel. 051 527 4326 - 051 649 3230
archiviocart@regione.emilia-romagna.it

Servizio Statistica e informazione geografica
via Aldo Moro 52
40127 Bologna
Stefano Olivucci
tel. 051.527.4884
fax 051.527.4216
solivucci@regione.emilia-romagna.it

Per approfondire
Le norme e gli atti in vigore
Pubblicazioni
Link utili
Azioni sul documento
Pubblicato il 22/03/2011 — ultima modifica 24/10/2013
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it