Imposta di Bollo

L’imposta di bollo è un’imposta indiretta, che in sostanza ha come oggetto l’atto scritto, purché si tratti di un documento compreso nella cosiddetta Tariffa, che costituisce l’Allegato A del D.P.R. 642/72 e successive modificazioni.

La disciplina posta dal D.P.R. 642/72 consente di individuare:

  • se l’atto è da assoggettare all’imposta (Allegato A – Tariffa);
  • quando l’atto è da assoggettare all’imposta (Allegato A – Tariffa, che distingue nella Parte I gli atti soggetti all’imposta fin dall'origine e nella Parte II gli atti soggetti all’imposta solo in caso d'uso);
  • le esenzioni (Allegato B).

In generale, si ricorda che sono sempre in bollo:

  • le istanze (ad eccezione dell’istanza di accesso agli atti finalizzata ad ottenere copie semplici);
  • i certificati  e le copie conformi;
  • gli atti rogati, ricevuti o autenticati da notai o da altri pubblici ufficiali.

Il contrassegno (marca da bollo), che riporta la data di emissione, non deve avere mai data successiva a quella dell’atto cui è apposto.

Le esenzioni, invece, riguardano:

  • atti, documenti, istanze, certificazioni e rilascio di copie conformi posti in essere o richiesti da ONLUS (art. 27 Allegato B del D.P.R. 642/72);
  • atti, documenti, istanze, certificazioni e rilascio di copie conformi posti in essere o richiesti da federazioni sportive ed enti di promozione sportiva riconosciuti dal CONI (art. 27 Allegato B del D.P.R. 642/72);
  • atti, documenti, istanze, certificazioni e rilascio di copie conformi posti in essere o richiesti da organizzazioni di volontariato iscritte nei registri regionali e provinciali (artt. 6 e 8 della L. 266/91).

Qualora l’ente abbia diritto all’esenzione all’assolvimento dell’imposta di bollo,è sempre consigliabile indicare nell'atto gli estremi della normativa che dispone l'esenzione.

In caso di irregolarità nell'assolvimento del bollo

Poiché si tratta di un’imposta che grava sull’atto, non è possibile individuare un solo soggetto passivo autore dell’eventuale violazione. Vige, infatti, un principio di responsabilità solidale (art. 22 del D.P.R. 642/72): sono cioè obbligati al pagamento delle eventuali sanzioni tutti i soggetti che hanno sottoscritto, ricevuto, accettato o negoziato atti e documenti non in regola con l'imposta.

I funzionari pubblici non possono rifiutarsi di ricevere in deposito, accettare la produzione o assumere a base dei provvedimenti di loro competenza documenti, atti e registri non in regola con le disposizioni in materia di imposta di bollo (art. 19 del D.P.R. 642/72).

Questo, quindi, significa che l’eventuale irregolarità nell’assolvimento dell’imposta di bollo per atti e documenti prodotti nell’ambito dei procedimenti di competenza dell’ufficio delle Persone Giuridiche della Regione Emilia-Romagna non influenza il corretto svolgimento dei procedimenti stessi e la validità dei provvedimenti conclusivi.

Tuttavia l’ufficio che ha ricevuto atti e documenti irregolari rispetto all’assolvimento dell’imposta di bollo è tenuto ad inviare, entro 30 giorni dal ricevimento, tali atti e documenti all’Agenzia delle Entrate per la regolarizzazione (art. 19 del D.P.R. 642/72). L’ufficio delle Entrate competente è individuato in base al domicilio fiscale del soggetto autore della violazione.

L’obbligo di invio a carico dell’ufficio che ha ricevuto atti e documenti irregolari rispetto all’assolvimento dell’imposta di bollo è motivato in riferimento al principio di responsabilità solidale già illustrato.

L’inosservanza di tale obbligo da parte del funzionario è punita, per ogni atto o documento, con l’applicazione di sanzioni amministrative pecuniarie.

Per maggiori informazioni si consiglia di contattare la competente Direzione Provinciale dell’Agenzia delle Entrate.

Azioni sul documento
Pubblicato il 17/12/2013 — ultima modifica 17/12/2013
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it