Dpef - Documento di politica economica e finanziaria (archivio)

E-R |

Il DPEF era stato introdotto volontariamente nella Regione Emilia-Romagna nel 2000, con lo scopo di ‘dotare l’amministrazione di uno strumento conoscitivo utile a tradurre in politiche il Programma del Presidente’, dato il contesto economico di riferimento.

Inizialmente aveva un orizzonte temporale triennale; dal 2006 l’orizzonte temporale si estese, venendo a coincidere con quello quinquennale della legislatura.

Negli ultimi anni, il documento veniva aggiornato per tenere conto delle modificazioni del contesto.

Redatto coinvolgendo l’intera struttura regionale, il DPEF era presentato alla Giunta dall’Assessore alle Finanze. Non essendo previsto da alcuna norma, non rientrava tra gli strumenti di programmazione obbligatori per la Regione.

E’ ora sostituito dal DEFR, reso obbligatorio dalla normativa (D.Lgs 118/2011)”

Azioni sul documento

Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it