Consumatori

Realizzato nell'ambito del Programma regionale generale di intervento 2013 con l'utilizzo dei fondi del Ministero dello Sviluppo economico

Grande distribuzione, viaggio tra le offerte anticrisi

Alla scoperta di offerte e iniziative anticrisi, rivolte a famiglie e target specifici di consumatori, messe in campo dalla grande distribuzione.

Ragazza cinese che consulta il giornale di un supermercatoPer sostenere la spesa i tradizionali 3x2, il sottocosto e le offerte taglia-prezzo dei volantini evidentemente non bastano più. La crisi colpisce duro il potere di acquisto delle famiglie - calato del 7,5% negli ultimi cinque anni - e si ripercuote sui consumi, specie quelli alimentari, diminuiti del 3% nel 2012 rispetto all’anno precedente. E per contrastare il calo delle vendite le insegne della Gdo, la grande distribuzione organizzata, mettono in campo delle forme promozionali nuove e mirate. Sui prodotti e su particolari tipologie di acquirenti.

Tra iniziative mirate e concorrenzaicona con carrello e tante percentuali dentro

Se la vendita scontata degli alimenti prossimi alla scadenza è diventata un’alternativa sempre più praticata per “contenere” lo scontrino, super e ipermercati lanciano anche iniziative mirate ai consumatori più colpiti dalla crisi, come i cassintegrati, le famiglie numerose o gli anziani.

Tra le insegne della Gdo è partita una vera e propria concorrenza a colpi di iniziative anticrisi.

Carrefour ha lanciato la campagna “Tutto aiuta” rivolta agli over 65 e ai nuclei con 5 o più componenti che prevede - fino al 31 marzo prossimo negli oltre 1.200 punti vendita (Carrefour placet, iper, market ed express) - uno sconto pari a all’importo dell’aliquota Iva (del 4% o del 10%) sui prodotti freschi di macelleria, pescheria, panetteria, salumi, formaggi, frutta e verdura. Secondo il gruppo, i beneficiari, che riceveranno un’apposita card,  saranno circa 900mila, i prodotti “scontati” saranno oltre 4.500 e il risparmio stimato è di circa 150-200 euro per gli over 65 e fino a 500 per le famiglie numerose.

Punta alla convenienza del primo prezzo la catena Auchan che, fino al  31 marzo, offre in promozione oltre mille prodotti e la possibilità di risparmiare fino al 50% rispetto alle grandi marche.

Esselunga ha concluso di recente un’iniziativa che prevedeva, a fronte di 40 euro di spesa un buono sconto di 8 euro mentre il gruppo Conad si prepara a lanciare una campagna anticrisi a metà febbraio. Sarà innovativa, ci spiegano dall’azienda, coinvolgerà tutti i clienti su tutto il territorio nazionale.

Sul fronte anticrisi si colloca anche l’iniziativa della Coop “Con Coop & Eni Station” che, fino al 3 febbraio, consente di ricevere, a fronte di una spesa di almeno 40 euro, un buono carburante di 5 euro da “scontare” su un rifornimento di 40 euro presso una Eni Station.

Ingresso supermercato CoopCoop Adriatica con chi ha perso il lavoro

Più specifica ancora è l’iniziativa, lanciata nel 2009 e riconfermata anche per tutto il 2013, promossa dalla Coop Adriatica e rivolta alle persone che hanno perso il lavoro. Licenziati, cassintegrati, lavoratori in mobilità, ma anche precari ai quali non è stato rinnovato il contratto o partite Iva che hanno perso la loro unica committenza possono, di mese in mese, certificare la loro situazione e ricevere un buono anonimo settimanale con uno sconto del 10% a fronte di una spesa fino a 60 euro.

Spiega Tiziana Primori, direttore generale Gestione di Coop Adriatica: “Nata come temporanea, purtroppo questa iniziativa sta diventando strutturale, basti pensare che negli ultimi mesi le domande sono aumentate del 10-15%. Dal 2009 a oggi abbiamo fornito un aiuto concreto, nel pieno rispetto della privacy, a 36mila persone per un risparmio complessivo di 4,3 milioni di euro”.

La sociologa: "I consumatori vanno dove li porta lo sconto"ragazzo valuta prodotto al supermercato

"Di fronte al calo dei consumi la grande distribuzione è costretta a sperimentare nuove offerte promozionali: garantiscono la convenienza all’acquirente ma lo rendono sempre più infedele all’insegna. Il consumatore ormai  va dove lo porta la convenienza”.

Con Daniela Ostidich, sociologa dei consumi e presidente della società di consulenza Marketing & Trade, cerchiamo di capire meglio l’impatto della nuova strategia di vendita messa in atto negli iper e supermercati per “contenere  l’impatto della crisi sul carrello della spesa”.

Dottoressa Ostidich, le tradizionali offerte, il 3x2, il sottocosto, il primo prezzo e via elencando, sembrano non bastare più. Quali altre “risposte” cerca il consumatore?

Rimanere nel budget di spesa e far quadrare i conti settimanali e mensili restano i temi centrali che caratterizzano i comportamenti di consumo. È naturale che, a fronte di una continua discesa delle vendite, la Gdo sia costretta a sperimentare nuove forme promozionali, ”mirandole” ­anche su alcune tipologie di acquirenti.

Quali sono quelle che funzionano meglio o che raccolgono di più il favore dei consumatori?

Le offerte che garantiscono un taglio immediato del prezzo. Sicuramente più il sottocosto del 3x2 che di fatto è una promozione basata sulla quantità. In tempi di crisi invece si fa meno la “scorta” perché gli acquisti si compiono giorno per giorno, in base alle esigenze. E questo per evitare di immobilizzare troppo le risorse economiche.

E quali sono le altre forme promozionali del momento?

Vengono apprezzate quelle che offrono una risposta a un consumo obbligato, come i buoni benzina legati alla spesa, sperimentati questa estate da Esselunga e ora proposti anche da Coop.

Ma il risparmio c’è oppure il marketing ha il suo bel ruolo?

La convenienza è reale e, se vediamo i dati ufficiali, il livello dei prezzi degli alimenti è in costante diminuzione anche grazie alle promozioni sempre più spinte. Non dimentichiamoci che ormai un prodotto su tre è in promozione. Il problema semmai è la sostenibilità di questo livello di scontistica, ovvero fino a quando la Gdo riuscirà a garantirlo. Non scordiamoci poi che in parte le varie insegne ci rimettono pure.

Cioè?

Ormai nelle diverse forme promozionali si rincorrono e alla fine nessuna fa davvero qualcosa di diverso dalle altre. Risultato: allevano consumatore infedeli, perché ormai si fa la spesa nel punto vendita che ha la promozione migliore.

carrello stilizzatoSupermercato che vai, iniziativa che trovi

Carrefour

Fino al 31 marzo è attiva l’iniziativa Tutto aiuta-Senior e Superfamily card, lanciata dalla catena Carrefour il 18 gennaio scorso. È rivolta ai clienti over 65 e alle famiglie di almeno 5 persone i quali potranno ricevere uno sconto immediato pari all’importo dell’aliquota Iva sui prodotti freschi di macelleria (10%), pescheria (10%), formaggi (4%), salumi (10%), panetteria (4%) e frutta e verdura (4%). Per ottenere lo sconto si deve richiedere la Senior card (basta presentare un documento di identità) o la Superfamily card (basta un’autocertificazione del numero dei componenti del nucleo famigliare) in uno dei punti vendita. In cassa, all’atto del pagamento, le carte devono essere presentate assieme alla carta Spesamica, la fidelity card della catena.

Coop

La campagna Con Coop & Eni station è valida fino al 3 febbraio e permette di ricevere un buono sconto sul carburante di 5 euro a fronte di una spesa di almeno 40 euro presso i punti vendita Coop e Ipercoop. Il buono sconto è valido per un rifornimento minimo di 40 euro in modalità servito e fai-da-te nelle Eni Station fino al 18 febbraio.

La campagna è valida nelle seguenti regioni: Emilia-Romagna, Piemonte, Lombardia, Liguria, Veneto, Trentino-Alto Adige, Friuli-Venezia Giulia, Marche, Abruzzo e Sicilia.

È rinnovata per tutto il 2013 l’iniziativa lanciata nel 2009 da Coop Adriatica (18 ipermercati e 158 supermercati in Emilia-Romagna, Veneto, Marche e Abruzzo) rivolta ad aiutare tutti coloro che hanno perso il lavoro. Licenziati, cassintegrati, lavoratori in mobilità, ma anche precari ai quali non è stato rinnovato il contratto o partite Iva che hanno perso la loro unica committenza possono, di mese in mese, certificare la loro situazione e ricevere un buono anonimo settimanale con uno sconto del 10% a fronte di una spesa fino a 60 euro.

Conad

La catena della Margherita sta per lanciare un’iniziativa promozionale anticrisi sui prezzi dei prodotti alimentari che, spiegano da Conad, sarà innovativa, coinvolgerà tutti i clienti e sarà valida su tutto il territorio nazionale.

Auchan

Una promozione centrata sul primo prezzo quella lanciata dal  gruppo francese Auchan che, fino al 31 marzo, ha in promozione oltre mille prodotti, di cui 300 a meno di un euro, per risparmiare, spiegano dall’azienda, fino al 50% rispetto alle grandi marche.

Azioni sul documento
Pubblicato il 29/01/2013 — ultima modifica 24/01/2013
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it