Consumatori

Realizzato nell'ambito del Programma regionale generale di intervento 2013 con l'utilizzo dei fondi del Ministero dello Sviluppo economico

Regione e FDA americana: un patto per la sicurezza alimentare

Sicurezza alimentare, export e attrattività: a New York siglata una collaborazione tra Regione Emilia-Romagna e FDA americana

Sicurezza alimentare, protezione di marchi che rappresentano l’eccellenza enogastronomica emiliano-romagnola nel mondo, ma anche export e attrattività, per aumentare gli investimenti di aziende americane in Emilia-Romagna, dove già grandi Gruppi stranieri hanno deciso fare impresa. Il tutto con obiettivi primari che sono crescita, sviluppo e occupazione.

Nella missione della Regione negli Stati Uniti (fino al 20 novembre), a New York, celebrando i prodotti Dop e Igp regionali (44, record in Europa) nell’ambito della prima settimana della cucina italiana nel mondo – il presidente della Giunta, Stefano Bonaccini, ha messo le basi per una più stretta collaborazione con la Food and Drug Administration, l’Agenzia alimentare americana, sul fronte della food security.

Bonaccini ha infatti incontrato Donald Prater (nella foto), Acting assistant commissioner for Food Safety Integration (FDA), col quale si è confrontato sui temi della sicurezza e dell’educazione alimentare, della sostenibilità dei processi produttivi nell’agroalimentare e della tutela del Made in Italy, di cui le eccellenze enogastronomiche emiliano-romagnole rappresentano una parte importantissima.

“E’ strategico rafforzare il rapporto con gli Stati Uniti, per rilanciare il ‘sistema Italia’ attraverso una collaborazione tra gli enti di ricerca, le imprese, le fiere e i diversi attori del settore agroalimentare, e lo è per l’Emilia-Romagna, per l’importanza e la ricchezza del suo comparto agroalimentare. Non a caso- ha spiegato Bonaccini- come Regione abbiamo lanciato il World Food Research and Innovation Forum, la piattaforma internazionale sull’alimentazione che punta ad aggregare le migliori esperienze internazionali nel campo della ricerca e della sicurezza alimentare, una nuova metodologia di relazioni e di cooperazione tra governi, istituzioni, imprese, associazioni e mondo della ricerca per contribuire alla definizione di strategie del settore dell'alimentazione: ho invitato formalmente la FDA a prendere parte alla Strategic international platform del World Food Forum, ringraziandola peraltro per il contributo dato inizialmente all’avvio della piattaforma”.

Il presidente della Regione ha poi proposto una intesa alla FDA sul tema della food security nell’ambito dell’accordo della Regione Emilia-Romagna con la regione cinese del Guandong, così come importante è stato il protocollo siglato l’anno scorso dalla Regione Emilia-Romagna con lo Stato della California sui cambiamenti climatici e per la riduzione dei gas climalteranti, con impegno rispetto alla sostenibilità ambientale dei processi produttivi nell’agroalimentare.

Prater ha quindi illustrato i nuovi provvedimenti legislativi della FDA, a partire dai contenuti del Food safety modernization act, che entrerà in vigore negli Stati Uniti nel corso del 2017. Infine, ha ricordato la collaborazione con molti governi esteri e in questo ambito ha apprezzato le informazioni arrivate dalla Regione Emilia-Romagna, auspicando una ulteriore collaborazione.

 

Azioni sul documento
Pubblicato il 18/11/2016 — ultima modifica 18/11/2016
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it