Consumatori

Realizzato nell'ambito del Programma regionale generale di intervento 2013 con l'utilizzo dei fondi del Ministero dello Sviluppo economico

Alimentazione, salute e tutela del consumatore


Cosa fa la Regione

Nutrirsi bene è fondamentale per la salute e la qualità della vita. Ecco perché la Regione ha, fra le sue funzioni, anche quella dell'orientamento dei consumi e dell'educazione alimentare, per stimolare una coscienza critica, svelare possibili condizionamenti nelle scelte di acquisto e di consumo, proporre comportamenti alimentari consapevoli.

Il modello organizzativo del programma per l'orientamento dei consumi e l'educazione alimentare prevede per la Regione un ruolo di coordinamento e di indirizzo. Le competenze della Regione sono definite dalla legge regionale 29/2002.

Le nove Province dell’Emilia-Romagna attuano le politiche per l'orientamento dei consumi e l'educazione alimentare a livello locale, usufruendo delle risorse messe a disposizione dalla Regione. Nel sito web di ciascuna Provincia è possibile trovare informazioni e indicazioni utili.

L'educazione alimentare a scuola viene affrontata con la metodologia dell’imparar facendo. Soprattutto nella fase della crescita, infatti, l'esperienza pratica gioca un ruolo molto importante nel comportamento alimentare.

A scuola vengono svolti laboratori del gusto e di cucina, visite a realtà agroalimentari del territorio, vengono realizzati orti scolastici, si preparano merende alternative, si sviluppano percorsi educativi all'interno delle fattorie didattiche, si offrono occasioni di consumo consapevole.

La legge regionale n. 29/2002 favorisce  anche il consumo di prodotti provenienti da coltivazioni biologiche e integrate, nonché di prodotti tipici e tradizionali, riconosciuti ai sensi della normativa comunitaria, nazionale e regionale, e con le  “Linee strategiche per la ristorazione scolastica in Emilia-Romagna”, si è posta nuovi obiettivi per la ristorazione scolastica.

Ogni anno inoltre, le aziende agricole aprono le porte ai visitatori con l'iniziativa Fattorie aperte per alcune domeniche del mese di maggio. Un’occasione utile per avvicinare il mondo agricolo alla città con l’obiettivo di trasmettere saperi e sapori che caratterizzano un patrimonio agroalimentare di riconosciuta salubrità, tradizione e cultura.

A chi rivolgersi

Paolo Pirani

Assessorato Agricoltura

tel.0515274351

ppirani@regione.emilia-romagna.it

 

Redazione Saluter

Direzione generale sanità e politiche sociali
Servizio veterinario e igiene degli alimenti

Viale Aldo Moro 21
40127 Bologna

tel 051.527.7455 – 6
fax 051.527.7064

segrvet@regione.emilia-romagna.it
segrvet@postacert.regione.emilia-romagna.it

 

Ufficio di Bruxelles

Marina Cremaschi

macremaschi@regione.emilia-romagna.it

Azioni sul documento
Pubblicato il 17/02/2014 — ultima modifica 17/02/2014

 

Realizzato nell'ambito del Programma generale di intervento 2013 della Regione Emilia-Romagna con l'utilizzo dei fondi del Ministero dello Sviluppo economico.

 
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it