Consumatori

Realizzato nell'ambito del Programma regionale generale di intervento 2013 con l'utilizzo dei fondi del Ministero dello Sviluppo economico

Regione, abolizione super ticket sanità: "Condividiamo la petizione"

Istituito un Tavolo di lavoro tra Ministero e conferenza delle Regioni per revisionare il sistema di compartecipazione alla spesa sanitaria

 

La Regione ha comunque applicato il ticket sanitario aggiuntivo introdotto dal Governo con la manovra finanziaria del 2011 nel modo più equo possibile, tenendo conto delle fasce di reddito

Bologna - La Regione Emilia-Romagna condivide la petizione lanciata da Cittadinanzattiva e Tribunale per i diritti del malato per l’abolizione del super ticket, il ticket sanitario aggiuntivo introdotto dal Governo con la manovra finanziaria del 2011.
farmaciaLa Regione fa comunque sapere di essersi impegnata, in questi anni, a cercare una soluzione applicativa equa del ticket sanitario. E lo ha fatto declinando - per i cittadini non esenti - la compartecipazione alla spesa sulla base delle fasce di reddito.
A questo proposito, il ministero della salute e la Conferenza delle Regioni e delle Province autonome hanno istituito un Tavolo di lavoro - al quale partecipa un rappresentante dell’Emilia-Romagna - per revisionare complessivamente il sistema di compartecipazione alla spesa sanitaria. E questo secondo principi di equità, solidarietà ed universalismo, con l’obiettivo finale di andare verso una omogeneizzazione complessiva del sistema.

Azioni sul documento
Pubblicato il 17/05/2017 — ultima modifica 18/05/2017
< archiviato sotto: >
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it