Consumatori

Realizzato nell'ambito del Programma regionale generale di intervento 2013 con l'utilizzo dei fondi del Ministero dello Sviluppo economico

Acquisti online: consumatori più tutelati col progetto “#E-Consumer”

Commercio elettronico in continua espansione: è nato il progetto “#E-Consumer”, per migliorare il rapporto tra consumatori e web, all’insegna della trasparenza e della sicurezza

L’Antitrust Europeo, di recente, è stato chiaro: ci sono ancora eccessivi ostacoli - troppi accordi, poca concorrenza, geoblocking, ecc. – ma la tendenza alla crescita dell’e-commerce non pare, almeno al momento, fermarsi.

Il consorzio Netcomm ha infatti stimato che nel 2016 il valore degli acquisti online degli italiani raggiungerà nel 2016 i 19,3 miliardi di euro con un incremento del 17% rispetto al 2015, pari a oltre 2,7 miliardi di euro.

Nei primi tre mesi del 2016 il 60,9% della popolazione italiana online ha effettuato almeno un acquisto online negli ultimi 3 mesi, per un totale di 18,8 milioni di e-shopper, mentre 12,8 milioni hanno acquistato online almeno una volta al mese.

In rete si trova di tutto: viaggi, elettronica, servizi assicurativi, abbigliamento e accessori. Nell’ultimo anno sono cresciuti notevolmente gli acquisti di prodotti alimentari, calzature, cosmetici e prodotti di salute e benessere. Il dato più rilevante è che il 21% di questi acquisti – nel 2012 era appena il 4% – avviene attraverso dispositivi mobile (tablet e smartphone).

Il progetto “#E-Consumer”Home

Ed è in questo contesto, dunque, che ha preso avvio il progetto “#E-Consumer”, realizzato da Movimento Difesa del Cittadino, Codacons e Associazione Utenti dei Servizi Radiotelevisivi. L’obiettivo principale è quello di migliorare il rapporto tra consumatori e web in riferimento alla pratica del commercio elettronico, nel quadro dell’iniziativa “Agenda Digitale Europea nell’ambito della Strategia Europa 2020” che mira a far sì che cittadini e imprese possano fare acquisti e vendite su internet a livello europeo e internazionale, garantendo loro la piena tutela e la facoltà di esercitare i loro diritti da consumatori.

Tra gli obiettivi che vogliamo raggiungere con #E-Consumer c’è quello di promuovere l’utilizzo delle nuove tecnologie come strumento di informazione nell’acquisto di prodotti e servizi e l’aumento della fiducia del consumatore attraverso il miglioramento delle sue conoscenze, in relazione alla cyber sicurezza, alla protezione dei dati personali e all’utilizzo dei servizi on line e dell’ e-commerce”, dichiara Antonio Longo, Presidente di Mdc, capofila del progetto.

Molti i servizi previsti: ci sarà, ad esempio, una piattaforma attiva sul sito MDC, attraverso cui il cittadino potrà inoltrare segnalazioni, reclami e successivamente dare il via a una procedura di conciliazione con le aziende di TLC, energia, consegna merci, con società di assicurazioni e banche; l’istituzione di un osservatorio e-commerce in rapporto ai contenuti contrattuali e alle forme pubblicitarie presenti nel mobile marketing, monitorando anche le nuove offerte web tv; l’attivazione di una nuova app mobile chiamata “Difendiamoci” per inviare reclami; l’organizzazione di tre seminari formativi rivolti ai cittadini sulle nuove norme relative all’e-commerce.

Per maggiori informazioni e per conoscere tutti i servizi che saranno attivati grazie al progetto #E-Consumer: Mdc  - Codacons -  Associazione Utenti dei Servizi Radio Televisivi

 

Azioni sul documento
Pubblicato il 20/09/2016 — ultima modifica 03/10/2016
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it