Consigliere di parità

Rapporto biennale sulla situazione del personale maschile e femminile

Le aziende, pubbliche e private, che occupano oltre 100 dipendenti con un contratto di lavoro subordinato (inclusi quindi i cassintegrati, i dipendenti in aspettativa, le lavoratrici in maternità) sono tenute, in base all’art. 46 del D.Lgs. 11 aprile 2006, n. 198, ad inviare il rapporto periodico sulla situazione del personale maschile e femminile alle Rappresentanze sindacali aziendali, laddove esistenti, e alle/ai Consigliere/i regionali di parità competenti in base alla sede legale dell’azienda e alle sedi delle eventuali unità produttive con più di 100 dipendenti.

Tale rapporto deve essere compilato sia per il complesso delle unità produttive che per ciascuna unità produttiva con più di 100 dipendenti, e contenere tutti i dati relativi allo stato delle assunzioni, della formazione, della promozione professionale, dei livelli, dei passaggi di categoria o di qualifica, di altri fenomeni di mobilità, dell´intervento della Cassa integrazione guadagni, dei licenziamenti, dei prepensionamenti e pensionamenti, della retribuzione effettivamente corrisposta, evidenziando per ogni dato quello relativo al personale femminile.

In caso di mancata trasmissione del rapporto, la Direzione Regionale del Lavoro, previa segnalazione delle Consigliere regionali di parità, inviterà l’azienda inadempiente a provvedere entro 60 giorni, termine dopo il quale, in caso di inottemperanza verrà applicata una sanzione amministrativa ai sensi dell’art. 11 del DPR 19 marzo 1955, n. 520. Nei casi più gravi può essere altresì disposta la sospensione per un anno dei benefici contributivi eventualmente goduti dall´azienda.

  • Per facilitare la compilazione del rapporto è a disposizione delle aziende l’applicazione on line gentilmente concessa in riuso dalla Regione Lombardia ed adattata dai tecnici informatici della Regione Emilia-Romagna. Per l'utilizzo dell'applicazione è necessario essere in possesso delle credenziali per l'autenticazione, ottenibili facilmente attraverso la registrazione. Seguendo le istruzioni verranno inviati nome utente e password alla casella di posta elettronica indicata.
    Le aziende che hanno inserito i dati online per il biennio precedente (2012-2013) possono utilizzare la stessa username e la stessa password.
    L’applicazione consente il recupero di password, inserendo il codice fiscale dell’azienda. Il sistema invierà la password all’indirizzo di posta elettronica indicata durante la registrazione.
    E’ comunque sempre possibile una nuova registrazione per il biennio corrente (2014-2015).

 

Accesso all'applicazione online 

 

 

Riferimenti legislativi

 

I rapporti pubblicati dalle Consigliere di Parità regionali 

Azioni sul documento
Pubblicato il 12/01/2012 — ultima modifica 04/02/2016
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it