Consigliere di parità

Osservatorio Comitati Unici di Garanzia in Emilia-Romagna

Le Consigliere di Parità, nel rispetto dei compiti e delle funzioni a loro attribuite dall’art. 15 del D. Lgs. 198/2006 e s.m., collaborano con i CUG al fine di promuovere le politiche di pari opportunità e le buone pratiche, contrastare le discriminazioni di genere, valorizzare la conciliazione famiglia-lavoro e la parità nell’accesso alla carriera . La valorizzazione delle buone pratiche e la creazione di opportunità di incontro tra realtà delle diverse Amministrazioni permetterà di far crescere (quantitativamente e qualitamente) la presenza e l’azione dei CUG su tutto il territorio regionale.

L’Art. 21 della legge 4 novembre 2010, n.183 "Collegato Lavoro" istituisce il “Comitato unico di garanzia per le pari opportunità, la valorizzazione del benessere di chi lavora e contro le discriminazioni" che sostituisce, unificando le competenze in un solo organismo, i comitati per le pari opportunità e i comitati paritetici sul fenomeno del mobbing. Le Pubbliche Amministrazioni devono costituire tali Comitati al proprio interno, che devono essere composti da un componente designato da ciascuna delle organizzazioni sindacali maggiormente rappresentative a livello di amministrazione e da un pari numero di rappresentanti dell'amministrazione in modo da assicurare nel complesso la presenza paritaria di entrambi i generi. Il presidente del Comitato unico di garanzia e' designato dall'Amministrazione.

Il Comitato Unico di Garanzia (CUG), all'interno dell'Amministrazione Pubblica, ha compiti propositivi, consultivi e di verifica; contribuisce all'ottimizzazione della produttività del lavoro pubblico, migliorando l'efficienza delle prestazioni collegate alla garanzia di un ambiente di lavoro caratterizzato dal rispetto dei principi di pari opportunità, di benessere organizzativo e dal contrasto di qualsiasi forma di discriminazione e di violenza morale o psichica per i lavoratori.
La mancata costituzione del Comitato Unico di Garanzia comporta responsabilità dei dirigenti incaricati della gestione del personale.

Monitorare i CUG che sono stati attivati in sul territorio regionale si rende necessario per verificare l’attuazione della legge, per valorizzare il lavoro svolto dai Comitati e permettere alle Consigliere di Parità di collaborare con loro nello svolgimento delle loro funzioni.

 

Regione Emilia-Romagna

Riferimenti e documentazione del Comitato Unico di Garanzia costituito all'interno della Regione Emilia-Romagna

Comuni

Riferimenti e documentazione dei Comitati unici di garanzia costituiti all'interno dei Comuni dell'Emilia-Romagna

Province

Riferimenti e documentazione dei Comitati unici di garanzia costituiti all'interno delle Province dell'Emilia-Romagna

Aziende sanitarie locali - Aziende ospedaliere - Aziende ospedaliero-universitarie, Istituti di ricovero e cura a carattere scientifico pubblici

Riferimenti e documentazione dei Comitati unici di garanzia costituiti all'interno delle Aziende sanitarie dell'Emilia-Romagna

Altri Enti

Riferimenti e documentazione dei Comitati unici di garanzia costituiti all'interno di altri Enti presenti nel territorio dell'Emilia-Romagna

Azioni sul documento
Pubblicato il 20/11/2014 — ultima modifica 26/11/2014
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it