Più autonomia all'Emilia-Romagna

SANITA'

Più servizi, più equità

  • Ridurre la compartecipazione alla spesa da parte dei cittadini – Allargare l'accessibilità alle prestazioni sanitarie anche rideterminando importi e regole diverse da quelle previste a livello nazionale, rimodulando le esenzioni per reddito in relazione alle fasce di età, alla composizione del nucleo familiare e a particolari necessità di tutela
  • Gestione efficace delle emergenze - Poter decidere ulteriori misure di tutela della salute pubblica a fronte di evidenze epidemiologiche o emergenze specifiche (prestazioni extra Lea)
  • Farmaci - riconoscere alla Regione la determinazione di criteri "differenziati" per la loro distribuzione


Più libertà di decidere, di riorganizzare e di semplificare

  • Investire nel sistema sanitario regionale - Maggiore autonomia nella gestione dei vari capitoli di spesa, non prevedendo vincoli specifici sulle singole macrovoci (esempio: la spesa sul personale o sui farmaci).
  • Ospedali ancora migliori e macchinari ancor più moderni - Più autonomia, strumenti giuridici adeguati e risorse per realizzare un piano pluriennale di investimenti per restaurare il patrimonio edilizio e innovare quello tecnologico delle aziende sanitarie.
  • Nuova governance delle Aziende sanitarie - Riconoscimento della potestà di modificarne gli assetti anche accorpando, ove si ritenesse necessario, le aziende sanitarie territoriali o ospedaliere e le aziende ospedaliero-universitarie, nonché costituendo aziende trasversali di carattere regionale

 

Formare i professionisti che servono all'Emilia-Romagna

  • Gli studenti di oggi, gli operatori di domani - In accordo con i quattro Atenei dell'Emilia-Romagna, integrare il sistema formativo delle scuole di specializzazione mediche per garantire la copertura del fabbisogno professionale del sistema sanitario regionale, nel rispetto dei requisiti fissati a livello nazionale
Azioni sul documento
Pubblicato il 11/09/2017 — ultima modifica 11/09/2017
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it