Sezioni

Agenzia di informazione e comunicazione

Riordino partecipate. Regione e organizzazioni sindacali siglano un protocollo sulla riorganizzazione delle società ‘in house’ regionali, dal punto di vista dei lavoratori

Prosegue il percorso verso la Legge regionale. Sulla fusione di Cup 2000 e Lepida, Ervet e Aster accordo con i sindacati per la tutela dei lavoratori e la valorizzazione professionale

20/02/2018 13:17

Bologna - C’è l’accordo con le organizzazioni sindacali confederali per l’iter sul progetto di riordino delle società partecipate della Regione e in particolare sulla fusione di Cup 2000 e Lepida, Ervet e Aster.  Il protocollo, proposto dai sindacati, ha l’obiettivo di tutelare i lavoratori delle società nel percorso di fusione e di riorganizzazione. Tra i temi principali del documento la valorizzazione del ruolo e delle professionalità delle lavoratrici e dei lavoratori interessati alle fusioni di Aster Scpa ed Ervet Spa e di Lepida Spa e di Cup 2000 Scpa, con l’obiettivo della salvaguardia qualitativa e quantitativa dei livelli occupazionali. La Regione, riporta il documento, riconosce il valore delle relazioni sindacali e promuoverà l’impegno delle società in house di volta in volta interessate ad avviare il confronto con le organizzazioni sindacali confederali e di categoria firmatarie. Relativamente alla fusione di Lepida e Cup 2000 verranno coinvolte nel confronto anche le Aziende Sanitarie. 

Secondo l’Assessorato al Bilancio e riordino istituzionale si tratta di un accordo importante, ampiamente condiviso sulle modalità definite dalla Giunta per la riorganizzazione delle partecipate. La Regione, spiegano dall’Assessorato, è arrivata a un punto decisivo di un processo avviato da tempo con l’obiettivo di costituire un sistema societario strategico per l’innovazione e lo sviluppo, in grado di rispondere sempre meglio ai bisogni dei cittadini e delle imprese in un’ottica di ottimizzazione delle risorse.

Alla firma del protocollo erano presenti gli assessori al Bilancio e Riordino istituzionale, alle Attività produttive, alle Politiche per la salute, ai Trasporti, alla Scuola e lavoro, e i rappresentanti di Cgil, Cisl e  Uil.

Il prossimo passaggio sarà oggi pomeriggio in Assemblea legislativa dove la Commissione “Bilancio, affari generali e istituzionali” sarà chiamata a esaminare il progetto di legge della Giunta. /O.C.

« Torna all'archivio

Azioni sul documento

pubblicato il 2015/01/29 22:27:00 GMT+2 ultima modifica 2018-01-02T19:06:34+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?