Agenzia di informazione e comunicazione

Ambiente. Qualità dell’aria e dell’ambiente, via all’accordo tra istituzioni e imprese per contenere le emissioni delle aziende del Distretto ceramico di Reggio Emilia e Modena

Sabato 7 dicembre al teatro Astoria di Fiorano Modenese, la firma del patto tra Regione, dieci comuni del territorio e Confindustria ceramica per contenere l'impatto ambientale e tutelare la qualità dell’aria

06/12/2019 16:04

Bologna – Contenere le emissioni inquinanti delle aziende ceramiche, uno dei traini dell’economia dell’Emilia-Romagna, per ridurre l’impatto ambientale e migliorare così la qualità dell’aria e del territorio. E’ l’obiettivo dell’accordo volontario che dieci sindaci del distretto ceramico modenese e reggiano, la Regione Emilia-Romagna, le Province di Modena e Reggio Emilia, Confindustria Ceramica firmeranno e presenteranno domani, sabato 7 dicembre, nel corso di una iniziativa pubblica presso il Teatro Astoria di Fiorano modenese a partire dalle ore 10.30.

L’Accordo territoriale volontario per il contenimento delle emissioni- un patto innovativo che durerà cinque anni- unisce le forze di istituzioni, imprese e associazioni a tutela dell’ambiente e del territorio con l’ obiettivo di incentivare le aziende a migliorare le loro prestazioni ambientali stabilendo un tetto massimo di emissioni a livello di distretto con un sistema di “quote autorizzate”. L’Accordo che si concentra sul contenimento di inquinanti direttamente collegati alla fabbricazione di prodotti ceramici, garantisce alle aziende coinvolte canali preferenziali per accedere ai contributi regionali e mette in campo procedimenti semplificati e riduzione dei tempi per i vari procedimenti autorizzativi.

Il protocollo sarà sottoscritto dall’assessore regionale alle Politiche ambientali, Paola Gazzolo, dai sindaci dei Comuni modenesi di Sassuolo, Castelvetro, Fiorano Modenese, Formigine, dei Comuni reggiani di Casalgrande, Castellarano, Rubiera, Scandiano, Viano e dai rappresentanti di Confindustria Ceramica, Provincia di Reggio Emilia e Modena. Sarà presente anche Arpae a cui spetterà il compito dei controlli delle emissioni.

Dopo la firma sono previsti i saluti sindaco di Fiorano Modenese, Francesco Tosi oltre agli interventi del presidente della Provincia di Reggio Emilia e sindaco di Castellarano, Giorgio Zanni, e dell’assessore regionale alle attività produttive, Palma Costi.

Vittorio Borelli, ex presidente di Confindustria Ceramica parlerà del ruolo delle imprese ceramiche, mentre Carla Barbieri e Antonella Sterni di Arpae relazioneranno sulla qualità dell’aria nel distretto ceramico. Le linee dell’accordo saranno illustrate da Giovanni Rompianesi, coordinatore del gruppo di lavoro. Chiuderà l’incontro l'assessore alle Politiche ambientale, Paola Gazzolo.

« Torna all'archivio

Azioni sul documento

pubblicato il 2012/11/14 14:56:46 GMT+1 ultima modifica 2019-09-16T14:57:30+01:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina