Agenzia di informazione e comunicazione

Balneazione in Riviera. Divieti revocati, l’assessore regionale al Turismo Corsini replica alla deputata e assessore leghista di Riccione Raffaelli: “Stia nel merito delle cose, basta propaganda. Le leggi si rispettano, e se non vanno bene si cambiano in Parlamento. Lei ne fa parte, io no: a chi tocca la prima mossa?”

Una proposta di modifica delle Regioni alle norme sui controlli per la balneazione giace da mesi sui tavoli del governo. Corsini ha già convocato un tavolo tecnico con Arpae e Servizi sanitari regionali per valutare modifiche alle procedure a livello locale. “Ma il problema è nazionale”

01/08/2019 15:29

Bologna – “Lo so, la strategia della Lega e dei suoi esponenti è sempre quella: cercare un colpevole e sviare l’attenzione dal cuore dei problemi. E fanno così anche quando il colpevole non c’è, anche quando il loro modo di fare serve solo a coprire la loro inconsistenza. Ma se l’assessore del Comune di Riccione, nonché deputato della Lega, Elena Raffaelli, pensa di cavarsela così, sbaglia di grosso”.

E’ netta la replica dell’assessore regionale al Turismo, Andrea Corsini, alle accuse che l’assessore Raffaelli gli ha rivolto a proposito dei divieti di balneazione dei giorni scorsi in alcuni punti della Riviera. Divieti che oggi sono stati revocati.

“C’è un punto sul quale speravo si potesse concordare tutti: le leggi che ci sono, si rispettano. Ed quello che la Regione Emilia-Romagna fa da sempre. Poi si può dire che ci sono leggi dello Stato che andrebbero modificate, come ad esempio quella di cui stiamo parlando. Ma chi è che siede in Parlamento, che può modificare le leggi, io o l’assessore leghista di Riccione? E che mi dice, sempre l’assessore di Riccione che siede in Parlamento, della proposta delle Regioni di modifica della legge sui campionamenti, che giace da mesi sui tavoli del Governo? Vogliamo parlare di cose serie, oppure vogliamo rimanere sempre in modalità comizio elettorale? Perché se è così - al di là del suo impegno parlamentare complessivo - al momento però non mi vengono in mente particolari provvedimenti o iniziative dell’onorevole Raffaelli che abbiano poi avuto una ricaduta concreta per l’Emilia-Romagna”.

“Sorvolo poi- affonda Corsini- su affermazioni surreali del tipo ‘Quando la Lega governerà la Regione’ e via di questo genere, che denotano l’incapacità di distinguere tra ruoli istituzionali, come ad esempio fare l’assessore comunale, e toni da comizio elettorale. Per quanto mi compete, ho già convocato un tavolo di lavoro con Arpae e Servizi sanitari regionali per capire se vi possano essere possibilità di miglioramenti, a livello locale, della norma”.

“Ma il problema della legislazione sui campionamenti delle acque di balneazione- conclude l’assessore Corsini- è nazionale. Se alla Lega non va bene la legge che c’è, la cambi in Parlamento. Tutto il resto, sono chiacchiere”.

« Torna all'archivio

Azioni sul documento

pubblicato il 2012/11/14 15:56:46 GMT+2 ultima modifica 2019-09-16T15:57:30+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina