Agenzia di informazione e comunicazione

Cultura e salute. A 40 anni dalla legge Basaglia una giornata di studio con l’obiettivo di costituire la prima Rete nazionale dei teatri della salute mentale

L’appuntamento lunedì 28 maggio al Teatro Arena del sole (Bo), con gli interventi degli assessori regionali Mezzetti (Cultura) e Venturi (Salute). Coinvolte le compagnie e i Dipartimenti di Salute mentale italiani

19/05/2018 11:46

Bologna - A quarant’anni dalla legge Basaglia e dall’approvazione della legge 833 che istituiva il Servizio sanitario nazionale, il convegno “I teatri della salute mentale”, in programma lunedì 28 maggio, dalle ore 9 alle 18, al teatro Arena del Sole (Bo), intende ribadire e rilanciare il valore di un percorso collettivo promosso dai Dipartimenti di Salute mentale e dipendenze patologiche della regione, sia come buona pratica per il miglioramento del benessere dei cittadini, sia come potente volano per attivare processi di partecipazione e di creazione del welfare culturale.

La giornata di studio farà il punto sull’esperienza più che decennale del teatro per la salute mentale della Regione Emilia Romagna, progetto che ha assunto nel tempo risultati straordinari. Gli assessorati regionali alla Cultura e alle Politiche per la salute vi credono fortemente e l’hanno sostenuto giungendo nel 2017 a sottoscrivere un protocollo di intesa e a costruire un terreno comune e di co-progettazione fra ‘il sanitario’ e ‘il culturale’ sul tema. L’incontro si configura, inoltre, come un invito alle compagnie e ai Dipartimenti di Salute mentale italiani, a costituire la prima Rete nazionale dei teatri della salute mentale.

Interverranno in mattinata all’incontro gli assessori regionali alla Cultura, Politiche giovanili e Politiche per la legalità, Massimo Mezzetti e alle Politiche per la salute Sergio Venturi, il direttore di Emilia-Romagna Teatro Fondazione Claudio Longhi, lo scrittore e drammaturgo Giuliano Scabia, e Claudio Ravani del Dipartimento Salute mentale e dipendenze patologiche Ausl della Romagna. Coordina il vicedirettore Rai 3 Giovanni Anversa.

Nel pomeriggio spazio agli artisti, con l’intervento dell’attore Alessandro Bergonzoni, e la tavola rotonda “Verso una rete nazionale delle compagnie per la salute mentale” coordinata dal saggista e critico teatrale Massimo Marino. A seguire l’interludio degli attori delle compagnie teatrali nazionali e regionali.  Inoltre sono previsti due panel: “Gli attori dell’esperienza regionale” condotto sempre da Massimo Marino e “Buoni propositi per il futuro”, con le conclusioni di Gianni Cottafavi, responsabile Servizio Cultura della regione Emilia-Romagna e Mila Ferri, responsabile dell’Area Salute mentale e dipendenze patologiche della Regione.

L’iniziativa è organizzata dalla Regione Emilia-Romagna assessorato Cultura, politiche giovanili e politiche per la legalità e assessorato Politiche per la salute Città metropolitana di Bologna - Istituzione Gian Franco Minguzzi, ERT Emilia-Romagna Teatro Fondazione- Arena del Sole Arte e Salute onlus, in collaborazione con i Dipartimenti di Salute mentale e dipendenze patologiche delle Ausl di Bologna, Imola, Modena, Parma, Piacenza,Reggio Emilia e della Romagna, A.S. Vo (ente gestore Volabo), Dipartimento di Psicologia Alma Mater Studiorum Università di Bologna, Facoltà di Medicina e Chirurgia Università degli Studi di Ferrara: L’ingresso è libero fino ad esaurimento posti./CL

La pre-iscrizione tramite il link: https://goo.gl/forms/dCaMPVWGX4N1nfao1

In allegato il programma e la locandina

« Torna all'archivio

Azioni sul documento

pubblicato il 2012/11/14 15:56:46 GMT+2 ultima modifica 2018-01-02T17:48:37+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina