Agenzia di informazione e comunicazione

Ricostruzione post sisma. Operazione anti-truffa della Guardia di Finanza modenese. L’assessore Costi: “Notizia positiva, frutto di un sistema di controlli che funziona anche grazie alla collaborazione tra istituzioni e magistratura”

Raggiri sui contributi da parte di imprese agricole: denunciate nove persone per frode e falso, titolari del beneficio e loro tecnici. Il plauso alle forze dell’ordine da parte della Regione Emilia-Romagna

13/03/2018 17:31

Bologna – “La ricostruzione dopo il sisma che ha colpito nel 2012 l’Emilia ha come carattere principale la legalità e la correttezza. L’operazione condotta dalla Guardia di Finanza nel modenese è la conferma che le istituzioni e gli organi dello Stato preposti ai controlli mantengono un livello altissimo di attenzione”.

Così Palma Costi, assessore regionale con delega alla Ricostruzione post sisma, ha commentato l’operazione condotta dalla Guardia di Finanza di Modena che ha portato alla luce, denunciando nove persone, frodi nell'incasso dei contributi, in particolare da parte di proprietari di costruzioni rurali.

“Esprimo soddisfazione e plaudo all’operazione delle Fiamme gialle- ha aggiunto Costi- e ringrazio i Comandi competenti che sanno di trovare nella Regione Emilia-Romagna, come ci hanno sempre dato atto, la massima collaborazione per riaffermare i principi di legalità e trasparenza. Quando abbiamo ragionevoli dubbi su qualche pratica, facciamo una segnalazione alle Procure. Voglio ricordare a tutti che il sistema dei controlli sta continuando, anche a cantieri chiusi, e proseguirà anche dopo l’ultima pratica completata”. 

« Torna all'archivio

Azioni sul documento

pubblicato il 2012/11/14 14:56:46 GMT+1 ultima modifica 2018-01-02T16:48:37+01:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina