Agenzia di informazione e comunicazione

Gestione integrata della costa. Oggi a Misano Adriatico (Rn) riunito il Tavolo Costa. In primo piano la sicurezza dei porti, il contrasto all’erosione e il cambiamento climatico

Presenti all’incontro gli assessori regionali all’Ambiente e difesa del suolo, al Turismo e commercio e gli amministratori locali della costa

12/01/2018 17:22

Bologna - Protezione dell'arenile, sicurezza dei porti, riqualificazione delle difese marine, cambiamento climatico. Questi i temi al centro del "Tavolo Costa", riunito stamattina in Comune a Misano Adriatico (Rn).

Nel corso dell’incontro si è fatto il punto sulle strategie della Regione Emilia-Romagna per la gestione integrata della zona costiera. In primo piano l'esigenza di una visione unitaria di progetti e di interventi per contrastare i fenomeni di erosione, per difendere e riqualificare spiagge e litorali. Presenti gli assessori regionali al Turismo e commercio e alla Difesa del suolo e della costa insieme agli amministratorii sindaci di Misano Adriatico, Riccione, Cattolica, Rimini e Bellaria Igea Marina. Hanno partecipato anche le associazioni dei bagnini che, già in un precedente incontro svoltosi a fine dicembre, avevano valutato in modo positivo i monitoraggi relativi alle opere in corso sul molo di Levante di Cattolica.

"Gli interventi sui porti non sono legati solo alle attività turistiche ed economiche, ma anche a quelli di difesa della costa, che è elemento imprescindibile per la stessa promozione turistica", hanno chiarito gli assessori regionali ribadendo “l'impegno a rendere costante un lavoro di confronto con gli amministratori della costa e con l'insieme degli operatori, facendo del Tavolo un luogo di condivisione anche per programmare interventi sostenibili e unitari”.

"Sulla difesa costiera occorre costruire una programmazione pluriennale di interventi sostenibili dando mandato ai tecnici di articolarne puntualmente la realizzazione. Per la manutenzione ordinaria e straordinaria degli arenili, la Regione ha quadruplicato per il 2018 le risorse disponibili, con la consapevolezza che si tratta di un tema strategico in un contesto di emergenze ambientali e climatiche, e che occorre affrontarlo dando un forte accento alla ricerca, al monitoraggio e alla prevenzione”. L’impegno preso dagli assessori regionali è stato quello di riconvocare il Tavolo per il prossimo mese di aprile.

« Torna all'archivio

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina