Agenzia di informazione e comunicazione

Lavoro. Castelfrigo, vertici delle due cooperative disertano l’incontro in Regione. Costi “Irresponsabili, l’assenza è un atto gravissimo e dovranno renderne conto: noi comunque a fianco dei lavoratori”

09/11/2017 19:01

Bologna “Non siamo difronte ad una normale crisi aziendale. La mancata presenza delle due cooperative è un atto gravissimo di sfregio alle istituzioni e ai soci lavoratori e alle loro organizzazioni. Da parte mia attiverò tutto quanto necessario affinché i vertici delle cooperative rendano conto della scorrettezza imprenditoriale e della loro irresponsabilità. La Regione chiederà il ritiro dei licenziamenti e l’attivazione di tutte le forme di salvaguardia del reddito dei lavoratori”.
Così l’assessore regionale alle Attività produttive, Palma Costi, dopo che oggi pomeriggio a Bologna i rappresentanti delle cooperative Work Service e Ilia D.A., hanno disertato il tavolo di salvaguardia occupazionale dei 127 lavoratori che operano in appalto per l'impresa di lavorazione carni Casterlfrigo di Castelnuovo Rangone (Mo).
L’assessore Costi, che riconvocherà a breve il tavolo di salvaguardia, ha comunque tenuto l’incontro con i sindacati di settore e territoriali, i rappresentanti dei lavori delle cooperative, il sindaco di Castelnuovo Rangone Massimo Paradisi e il rappresentante della Provincia di Modena, Luca Gozzoli. La Regione, incontrerà anche l’azienda appaltatrice, Castelfrigo.
A Modena lunedì 13 novembre, alle ore 18, nella sede della Provincia (in viale Martiri della Libertà, 34) si svolgerà il “Tavolo carni” per fare un aggiornamento sulla situazione del comparto lavorazione carni.

« Torna all'archivio
Azioni sul documento
Pubblicato il 14/11/2012 — ultima modifica 14/11/2012
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it