Agenzia di informazione e comunicazione

Turismo. Foreste Casentinesi (Fc), 1 milione e 800 mila euro per il rilancio del territorio. Al via il progetto “Vias animae - Le strade ritrovate”

21/04/2017 16:12

Bologna - La vacanza come occasione di contatto con la natura e con la cultura locale di un territorio. Nell’Anno internazionale del turismo sostenibile, stabilito dall’Onu, l’Emilia-Romagna investe sui patrimoni paesaggistici del suo entroterra e comincia dal Parco delle Foreste Casentinesi. Si è tenuto questa mattina a Capaccio di Santa Sofia (in provincia di Forlì-Cesena) l’incontro pubblico organizzato allo scopo di presentare il finanziamento regionale, con risorse Por Fesr 2014-2020 (Asse 5), di 1 milione e 800 mila euro al progetto “Vias animae - Le strade ritrovate”. I fondi sono destinati alla riqualificazione delle strutture alberghiere e alla valorizzazione dei percorsi naturali.

“Questo territorio- ha dichiarato l’assessore regionale al Turismo, Andrea Corsini- ha tutte le caratteristiche per competere, anche sui mercati internazionali, in termini di turismo sostenibile e consapevole. La condivisione degli obiettivi con gli operatori locali è stata e sarà fondamentale in un’ottica d’incremento della finalità turistica di queste località”.

L’operazione è frutto di un lavoro di concertazione fra i Comuni di Santa Sofia, Bagno di Romagna, Premilcuore e il Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi, Monte Falterona e Campigna, con la collaborazione di Romagna Acque-Società delle Fonti Spa.
Durante la mattinata si sono alternati gli interventi dei sindaci dei singoli Comuni (Daniele Valbonesi di Santa Sofia, Marco Bacini di Bagno di Romagna e Marco Menghetti di Premilcuore) che hanno illustrato nel dettaglio le opere di riqualificazione territoriale in programma.
Ha chiuso i lavori il presidente del Parco delle Foreste Casentinesi, Luca Santini, con l’auspicio di un futuro ulteriore accordo di programma fra gli enti territoriali coinvolti senza escludere anche una ricaduta a livello interregionale. Corsini ha accolto positivamente la proposta, dichiarando la piena disponibilità della Regione Emilia-Romagna a proseguire nella sinergia e nel dialogo per la crescita dell’intero sistema turistico regionale nel suo complesso.

« Torna all'archivio
Azioni sul documento
Pubblicato il 14/11/2012 — ultima modifica 14/11/2012
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it