Agenzia di informazione e comunicazione

Imprese. Ex Bredamenarini, confronto al Ministero per lo sviluppo economico sulle novità introdotte dalla proprietà. Regione e Comune di Bologna: “Servono tempi e modalità certe per gli investimenti”

19/04/2017 16:34

Bologna – “Occorre che vengano concretizzati gli impegni presi in sede di accordo ministeriale. Inoltre il Ministero dello sviluppo economico dovrà essere protagonista nel garantire e presidiare l’aggiornamento dell'incontro di oggi”.
Così Regione Emilia-Romagna e Comune di Bologna dopo il confronto di stamane a Roma sulla ex Bredamenarinibus, oggi Industria italiana autobus, che ha richiesto un aggiornamento per le novità introdotte dalla proprietà. L’azienda ha illustrato le ragioni del ritardo del piano industriale evidenziando la necessità di modificarlo per poter essere competitivi sul mercato. Al confronto ministeriale tra Industria italiana autobus e sindacati anche l’assessore regionale all’Ambiente Paola Gazzolo e l’assessore all’economia del Comune di Bologna Matteo Lepore.
“I tempi e le modalità certe nel realizzare gli investimenti- sottolineano i rappresentanti delle istituzioni- sono le condizioni necessarie per consentire ai due gli stabilimenti, quello bolognese e quello campano, di riprendere la produzione e garantire l'occupazione come previsto dagli accordi. È necessario arrivare a concretizzare quanto definito senza alcun ricatto e precondizioni”./Gia.Bos.

« Torna all'archivio
Azioni sul documento
Pubblicato il 14/11/2012 — ultima modifica 14/11/2012
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it