Agenzia di informazione e comunicazione

Crisi aziendali. Bio-On, il 13 dicembre nuovo incontro in Regione per la salvaguardia occupazionale e la continuità aziendale

“Sono l'obiettivo da perseguire e riteniamo che le azioni intraprese dall'Amministratore giudiziario Luca Mandrioli possano andare in questa direzione”, affermano l’assessore Palma Costi e il vicesindaco della Città metropolitana, Fausto Tinti

02/12/2019 17:17


Bologna- “Salvaguardia occupazionale e continuità aziendale sono l'obiettivo da perseguire e riteniamo che le azioni intraprese dall'Amministratore giudiziario possano andare in questa direzione. A questo proposito è stato convocato un altro tavolo in Regione per il 13 dicembre alle ore 10".

E' quanto affermano l'assessore regionale alle Attività produttive, Palma Costi e il vicesindaco metropolitano  Fausto Tinti, in seguito alla comunicazione di Bio-On di oggi in cui l'amministratore giudiziario Luca Mandrioli sottolinea di  “aver avviato lo studio di un'operazione di ristrutturazione del debito volta a preservare la continuità aziendale e consentire il risanamento dell'impresa, evitando che venga dissolta l'organizzazione produttiva nelle sue componenti di occupazione, tecnologiche e di avviamento”.

Le Istituzioni sono costantemente in contatto con l'Amministratore giudiziario e informate  in merito alle attività svolte per gestire l'attuale fase. Regione, Agenzia regionale per il lavoro e Città metropolitana continuano l'attività per definire un quadro di possibili tutele sociali per i lavoratori coinvolti: “L’obiettivo rimane la salvaguardia della continuità produttiva".

Al tavolo, che era già stato convocato in Regione per la prima volta l’8 novembre scorso, saranno presenti l’assessore alle Attività produttive, Palma Costi, Città metropolitana, rappresentanti dei lavoratori e l’amministratore giudiziario nominato dal Tribunale, Luca Mandrioli.

« Torna all'archivio

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina