Agenzia di informazione e comunicazione

Protezione civile. Al via il Piano triennale della Regione per sedi nuove e più sicure. Investimenti per 3 milioni 300 mila euro e 26 interventi da Piacenza a Rimini. In arrivo 7 nuove sedi dei Centri operativi comunali, strutture antisismiche, una Caserma dei Vigili del fuoco a Lugo (Ra), una piazzola per l’elisoccorso a Modena e attrezzature di telecomunicazione

L’assessore Gazzolo: “I Centri di protezione civile sono nodi strategici per rendere le comunità più resilienti e preparate ad affrontare i rischi: dall’inizio del mandato investiti 12 milioni e mezzo per 140 interventi in tutta la regione”

26/06/2019 12:48

Bologna - Poli di protezione civile più sicuri in caso di terremoto a Parma, con l'adeguamento sismico del Centro Unificato Provinciale, a Faenza (Ra) dove sarà riqualificata la sede del Coordinamento provinciale del volontariato e a Fiorenzuola (Pc) dove sorgerà la nuova sede sovracomunale della Protezione civile Val d’Arda. Una nuova Caserma dei Vigili del fuoco a Lugo, nel ravennate, un eliporto a Modena e 7 Centri operativi comunali - cuori pulsanti del sistema di protezione civile a livello locale - che potranno contare su sedi più adeguate e funzionali.

È il pacchetto di 26 interventi in tutte le province, da Piacenza a Rimini, approvato dalla Giunta regionale per potenziare la rete delle strutture di protezione civile dell’Emilia-Romagna. Sono inseriti in un Piano triennale che, fino al 2021, mette in campo quasi 3 milioni 300 mila euro.   

“Far crescere la rete delle strutture di protezione civile diffuse sull'intero territorio e la dotazione delle attrezzature a loro disposizione- afferma l’assessore regionale alla Protezione civile- Paola Gazzolo-, è fondamentale per rendere le nostre comunità più resilienti e preparate ad affrontare i rischi che il cambiamento climatico rende evidenti. Si tratta di veri presidi per la sicurezza: l'Emilia-Romagna ha fatto la scelta strategica di crearne di nuove e rendere quelle esistenti moderne, efficienti ed attrezzate”.

I nuovi fondi serviranno anche per migliorare e potenziare le strutture sovracomunaliacquistare attrezzature di telecomunicazione, apparati ricetrasmittenti e realizzare campi macerie per l'addestramento delle unità cinofile.

In particolare sono in arrivo a Piacenza 730 mila euro per quattro interventi; a Parma 690 mila euro per sette interventi; a Reggio Emilia 475 mila euro per tre interventi; a Modena 200 mila euro per un intervento; a Bologna 154 mila euro per quattro interventi; a Ferrara 170 mila euro per due interventi; a Ravenna 450 mila euro per due interventi; a Forlì-Cesena 250 mila euro per due interventi e infine a Rimini 150 mila euro per un intervento.

“Con questo nuovo Piano- chiude Gazzolo- salgono a 12 milioni e mezzo di euro le risorse investite dall'avvio del mandato del presidente Bonaccini a testimonianza di un impegno costante a fianco di Comuni, Unioni e associazioni di volontariato che ha contraddistinto l'intera legislatura e ha consentito di finanziare 140 interventi nell'intera regione tra centri e dotazioni".


19 nuovi Centri di protezione civile nel corso del mandato

Sono in tutto 19 i nuovi Centri di Protezione civile finanziati nel corso del mandato, a partire dal 2015. La loro realizzazione si unisce al potenziamento e al miglioramento di quelli già esistenti sul territorio.

In particolare, si tratta del Polo logistico nazionale a Piacenza - a cui la Regione ha finora contribuito con 1 milione 600 mila euro - e il Centro Unificato Provinciale di Ferrara; tre strutture sovracomunali a Rivergaro, Fiorenzuola e Castelvetro, nel piacentino; due magazzini a servizio della protezione civile di Villanova d'Arda e dell'Unione V. Nure Val Chero sempre in provincia di Piacenza; tre Centri operativi comunali a Fornovo (Pr), Casina e Albinea (Re) e una sede operativa della protezione civile a Cozzano di Langhirano (Pr); quattro strutture polifunzionali delle quali due nel reggianno, a Castelnovo ne Monti e a Carpineti, una Casa della Protezione civile a S. Prospero nel modenese, una struttura di prima assistenza alla popolazione a Crevalcore nel bolognese. E ancora: l'eliporto notturno a Modena; una sala radio con foresteria a Berceto, nel parmense e due caserme dei Vigili del fuoco, per il Distaccamento volontario di Luzzara nel reggiano e a Lugo, nel Ravennate. 


Gli interventi provincia per provincia

PIACENZA

In provincia di Piacenza sono stati destinati complessivamente 730 mila euro per quattro interventi da realizzare nel prossimo triennio.

Fiorenzuola d’Arda verrà realizzata la nuova sede sovracomunale per la Protezione civile Val d'Arda e Centrale di soccorso alla popolazione con un contributo regionale di 300.000 euro disponibile già nel 2019.

Piacenza, ad integrazione dei finanziamenti concessi per 1 milione e mezzo di euro, è previsto quest’anno un ulteriore contributo di 100.000 per la realizzazione del nuovo edificio del Centro Unificato Provinciale.

Gragnano si provvederà all’adeguamento sismico e alla bonifica delle strutture in amianto presso il centro culturale, edificio individuato quale sede Centro Operativo Comunale e Area Accoglienza Coperta in caso di emergenza. Si tratta di un’integrazione di 100.000 che raddoppia i fondi già destinati l'anno scorso.

Podenzano lo spostamento del Centro Operativo Comunale a valenza sovracomunale nel "Palazzo della Cultura" verrà sostenuto dalla Regione con 230 mila euro.

 

PARMA

In provincia di Parma andranno 690 mila euro per sette interventi da ultimare nel prossimo triennio.

A Parma, con 200 mila euro, si aprirà il cantiere per l’adeguamento sismico del Centro Unificato Provinciale e la predisposizione della sede della Direzione Comando e Controllo (Di.COMA.C).

Il comune di Fidenza beneficerà di un contributo di 240.000 euro per continuare il campo macerie nell’area di addestramento delle unità cinofile (2° stralcio).

Altri 100 mila euro, a Fornovo Taro, serviranno per la sede secondaria del Centro Operativo Comunale, nei pressi della struttura sovracomunale di Polizia Municipale. Nella frazione di Cozzano, in comune di Langhirano, con 70.000 euro si procederà a realizzare la Sede Operativa di Protezione Civile.

Berceto è previsto l’allestimento di una sala radio, con piccola foresteria e servizi (50.000 euro); l’Unione Pedemontana Parmense (Collecchio, Sala Baganza, Felino, Traversetolo e Montechiarugolo) potrà contare su un contributo di 20 mila euro per l’acquisto di attrezzature per comunicazioni e telecomunicazioni. Per il comune di Terenzo sono a disposizione 10 mila euro per potenziare gli apparati ricetrasmittenti del Centro operativo comunale.

 

REGGIO EMILIA

Alla provincia di Reggio Emilia andranno 475 mila euro per tre interventi da attuare entro il 2021.  

Rubiera verrà potenziata la sede del Centro operativo comunale con un contributo di 200 mila euro; a Casina è finanziata con 150 mila euro la nuova sede del Centro operativo comunale presso i locali della Croce Rossa Italiana.

Per il primo stralcio della nuova sede Centro operativo comunaledi Albinea sono stanziati 125 mila euro.

 

MODENA

Modena verrà realizzato il nuovo eliporto notturno con un contributo regionale di 200 mila euro, disponibile già nel 2019.

 

BOLOGNA

Nel territorio della provincia di Bologna sono previsti 154 mila euro per quattro interventi.

10 mila euro serviranno al comune di Calderara di Reno per l’acquisto di apparati radio digitali della rete Tetra regionale. Lo stesso genere di attrezzature – unito alla fornitura di gruppi elettrogeni – andrà all’Unione dei Comuni Savena – Idice (Loiano, Monghidoro, Monterenzio, Ozzano dell’Emilia e Pianoro) con 20 mila euro e al comune di Castel d’Aiano (15 mila euro).  

Consistente l’opera in programma il prossimo anno a Lizzano in Belvedere: con 100 mila euro sarà ampliata la "sede polivalente" per le attività di soccorso, assistenza sanitaria e protezione civile.

 

FERRARA

In provincia di Ferrara sono in arrivo 170 mila euro per due interventi in partenza nel 2020: a Vigarano Mainarda verrà ampliata la sede del Centro operativo comunale con la realizzazione di cucina, sala riunioni comunicante con l’autorimessa e tettoia per il ricovero dei mezzi (120 mila euro); a Bondeno sarà cofinanziato l’acquisto di un’auto pompa serbatoio al servizio del Distaccamento dei Vigili del Fuoco volontari (50 mila euro).

 

RAVENNA

Al territorio della provincia di Ravenna sono stati assegnati 450 mila euro per due interventi: 250 mila euro serviranno a Lugo per realizzare la caserma dei Vigli del Fuoco presso il magazzino provinciale; altri 200 mila permetteranno di integrare i finanziamenti già concessi per l’adeguamento sismico e la riqualificazione della sede del Coordinamento provinciale del volontariato di protezione civile di Faenza.

 

FORLI’ CESENA

In provincia di Forlì-Cesena sono previsti contributi per 250 mila euro destinati a due interventi di potenziamento delle strutture di Protezione civile.

L’Unione dei Comuni Valle del Savio (Bagno di Romagna, Cesena, Mercato Saraceno, Montiano, Sarsina, Verghereto) beneficerà di un contributo di 150 mila euro per potenziare l'Ufficio gestione associata di Protezione civile con l’installazione di un sistema di monitoraggio/allertamento, l’acquisto di cartellonistica, l’adeguamento delle dotazioni tecniche e strumentali dei Centri operativi dell'Unione, l’adeguamento dell’area di ammassamento di Cesena e la realizzazione di un’area di addestramento cinofila di Cesena.

Altri 100 mila euro garantiranno il miglioramento sismico dei padiglioni fieristici di Forlì, individuati come area di prima assistenza e ammassamento dei soccorritori in caso di emergenza.

 

RIMINI

Nel riminese sono in arrivo 150 mila euro a Sant’Arcangelo di Romagna per il potenziamento del Centro operativo intercomunale e l’acquisto di nuove dotazioni strumentali e tecnologiche, l’acquisto di due automezzi e dei dispositivi di protezione individuale.

 

« Torna all'archivio

Azioni sul documento

pubblicato il 2018/01/02 19:14:04 GMT+2 ultima modifica 2018-09-17T16:52:50+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina