Sezioni

Agenzia di informazione e comunicazione

Attività produttive. Industria Italiana Autobus si aggiudica una commessa per 750 mezzi. L’assessore Costi: “Parta al più presto la produzione a pieno ritmo a Bologna”

Tra questi 200 bus a metano che, dice l’assessore, “costituiscono una specificità produttiva che lo stabilimento bolognese deve poter realizzare confermando la propria capacità industriale e occupazionale. Ora l’azienda definisca l’ingresso di nuovi soci nel capitale sociale”

08/03/2018 16:31

Bologna – “Parta al più presto la produzione a pieno ritmo nello stabilimento bolognese”. Così l’assessore regionale alle Attività produttive, Palma Costi, commenta con soddisfazione la notizia che Industria italiana Autobus si è aggiudicata alcuni importanti lotti di una gara Consip, per un totale di 750 autobus di diversi modelli fra cui 200 a metano, risultato raggiunto grazie a un buon punteggio tecnico che le ha consentito di attribuirsi queste commesse.

“La mole di autobus da produrre nei prossimi anni- ha detto l’assessore Palma Costi- richiede che al più presto parta la produzione a pieno regime dello stabilimento di Bologna di Industria Italiana Autobus. I 200 autobus a metano, in particolare, costituiscono una specificità produttiva che lo stabilimento bolognese, sede anche della progettazione aziendale, deve poter realizzare confermando la propria capacità industriale e occupazionale di cui chiediamo la garanzia, come previsto dall’accordo sottoscritto nel 2014”.

“In questi anni- ha aggiunto l’assessore- sono stati siglati accordi e i lavoratori hanno atteso con sacrificio che si creassero le condizioni per una ripartenza produttiva, sono state finanziate e indette importanti gare per l’ammodernamento del trasporto pubblico locale: ora la proprietà è nelle condizioni di far lavorare tutte le maestranze e di assicurare la produzione di autobus a Bologna. Come istituzione abbiamo sempre sostenuto che con capitali italiani si devono produrre innovativi ed ecologici autobus italiani da far circolare sulle strade regionali e nazionali. Quindi riteniamo fondamentale che l’azienda definisca l’ingresso di nuovi soci nel capitale sociale, per garantire la solidità patrimoniale necessaria per stare sul mercato”.

« Torna all'archivio

Azioni sul documento

pubblicato il 2018/01/02 19:14:04 GMT+2 ultima modifica 2018-01-29T17:28:23+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?