Sezioni

Agenzia di informazione e comunicazione

Regione e cittadini. Rapporto Urp 2017, più di 56mila utenti: lavoro, imprese, formazione in testa alle richieste. Soprattutto contatti telefonici, solo l’1% è social

Molto visitate le pagine di servizio con bandi e pubblicazioni. Un quesito su cinque ha riguardato la ricostruzione post sisma

08/03/2018 12:38

Bologna. Nel 2017 la rete dei servizi Urp della Regione ha registrato oltre 56mila contatti di utenti. Le pagine di servizio con bandi, pubblicazioni, concorsi hanno avuto oltre 172 mila visite nell’arco dell’anno, con quasi 300 mila pagine visionate.
Questa la fotografia che si ricava dal tradizionale rapporto annuale dell’Ufficio relazioni col pubblico della Regione Emilia-Romagna. Quello da poco trascorso ha coinciso con i vent’anni di vita del servizio, avviato sperimentalmente nel 1997.

La maggior parte delle problematiche ha interessato temi di competenza della Direzione generale che coordina economia, lavoro e imprese (per il 42%). Non sono però mancate richieste relative alla ricostruzione post sisma (3.400 dirette all’Urp e 7.750 allo Sportello Ricostruzione Imprese, pari al 20% dei contatti complessivi).
Da registrare il leggero calo percentuale del telefono come mezzo di contatto, sceso al 60% (per oltre un decennio si attestava stabilmente al 70%) mentre la posta elettronica rappresenta il 29% dei contatti, seguita dalla Pec (posta elettronica certificata) al 6%, e poi dallo sportello diretto (5%). Il social ha prodotto per ora l’1% di contatti.

Da registrare anche l’affacciarsi delle prime richieste tramite il cosiddetto “Foia” (il Freedom of information Act, ovvero accesso civico generalizzato, con 39 iniziative) mentre cresce comunque l’accesso agli atti, in base alla legge 241 del 1990 (579 domande). Infine i reclami gestiti dall’ufficio sono stati 159.
In appendice, il rapporto contiene i contributi di esperti presentati al convegno sui vent’anni dell’Urp, tenutosi nello scorso novembre, assieme ai dati salienti del vasto sondaggio realizzato sullo stato e le prospettive degli Urp a livello locale in tutta l’Emilia-Romagna.

Dal sondaggio è emerso un quadro problematico e differenziato di questi uffici: il 75% degli Enti locali della regione ha nel tempo attivato un proprio Urp, ma con molte differenziazioni tra comuni di piccole e grandi dimensioni. L’utenza è in genere stabile, il 13% degli Urp locali segnala che una metà è di nazionalità straniera. /AA

Info: chi desidera il report può richiederlo direttamente all'Urp
urp@regione.emilia-romagna.it
Numero Verde 800662200 - dal lunedì al venerdì 9-13 (lunedì e giovedì anche 14.30-16-30) oppure scaricarlo dalle pagine "Il pubblico dell'Urp"

« Torna all'archivio

Azioni sul documento

pubblicato il 2018/01/02 19:14:04 GMT+2 ultima modifica 2018-05-30T09:56:03+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?