Agenzia di informazione e comunicazione

Mobilità sostenibile. L’Emilia-Romagna premia chi sceglie l’auto ibrida: dalla Regione contributo fino a un massimo di 191 euro per chi la acquista nel 2018. L’incentivo, per tre anni, anche per gli oltre 7mila che l’hanno acquistata nel 2017

Destinato ai residenti in Emilia-Romagna, i soldi verranno accreditati automaticamente in seguito alla richiesta fatta registrandosi online su una piattaforma regionale. Le domande da aprile per chi ha immatricolato l’auto nel 2018 e da luglio per chi l’ha immatricolata nel 2017

16/02/2018 11:03

Bologna – La Regione Emilia-Romagna concede un contributo fino a un massimo di 191 euro (pari al costo del bollo medio) a ogni cittadino residente nel proprio territorio che nel 2018 acquista un'auto ibrida di prima immatricolazione, incentivo esteso alle annualità 2019 e 2020. Un contributo che verrà accreditato direttamente in seguito alla registrazione su una piattaforma web della Regione e che verrà esteso anche agli oltre 7mila residenti che hanno acquistato un'auto ibrida, sempre di prima immatricolazione, in Emilia-Romagna nel 2017.

Una scelta a favore della mobilità sostenibile che vuole premiare chi si affida a veicoli più ecologici e a basso impatto ambientale soprattutto negli spostamenti alle basse velocità caratteristici dei centri urbani, mezzi sempre più diffusi in Emilia-Romagna: dai 2.776 veicoli ibridi immatricolati nel 2015 in regione si è infatti passati ai 4.369 (+57%) del 2016 e ai 7.056 del 2017 (+61% rispetto all’anno precedente).

La decisione della Regione arriva dopo l’esenzione dal bollo auto varata nel 2016 per chi acquistava l’auto ibrida quell’anno (per le annualità 2016-2017-2018), senza però che la misura potesse essere replicata l’anno successivo a causa dell’impossibilità normativa di portare a termine una revisione complessiva del bollo auto. Per questo motivo, nell’ultima seduta la Giunta regionale ha deciso di estendere la concessione del contributo di massimo 191 euro anche agli oltre 7 mila automobilisti che hanno acquistato e immatricolato un veicolo ibrido nel 2017.

Come ottenere il contributo: domande online da aprile (per il 2018) e da luglio (per il 2017)

Nelle prossime settimane verrà ultimata l’attivazione di un portale regionale nel quale i cittadini residenti in Emilia-Romagna che hanno acquistato o che acquisteranno un'auto ibrida nel 2018 potranno registrarsi, inserendo i dati anagrafici, quelli dell’auto e le coordinate bancarie: ogni anno la Regione accrediterà in automatico la cifra dovuta

Per chi ha comprato l’auto nel 2018, la richiesta online del contributo sarà possibile già da aprile. Per gli emiliano-romagnoli che hanno comprato l’automobile nel 2017 occorrerà invece attendere luglio quando la Giunta metterà a disposizione le risorse necessarie con la manovra di assestamento del bilancio regionale.

Non appena il portale regionale sarà operativo, la Regione ne darà ampia informazione attraverso i suoi canali istituzionali e lo promuoverà anche in collaborazione con gli operatori del comparto.

Gli emiliano-romagnoli che immatricolano un’auto ibrida nel 2018 o che l’abbiano già fatto nel 2017 dovranno pagare regolarmente il bollo auto ogni anno, potendo poi chiedere il contributo regionale.

Incentivi per la auto elettriche

Gli incentivi per le auto ibride si affiancano a quelli già previsti dalla legislazione nazionale per l’acquisto delle automobili elettriche, esentate dal pagamento del bollo per 5 anni. La Regione ha investito 2,4 milioni per l’acquisto di 103 veicoli elettrici per la pubblica amministrazione e sta stringendo accordi con i Comuni sulle regole di accesso ai centri storici e i parcheggi gratuiti per le auto elettriche. Sono 150 le colonnine interoperabili installate e ulteriori 30 sono in corso di installazione.

« Torna all'archivio

Azioni sul documento

pubblicato il 2018/01/02 19:14:04 GMT+2 ultima modifica 2018-09-17T16:52:50+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina